Cucina

Sezione Articoli

Dopo che il progetto di riqualificazione in chiave glamour del mercato coperto ha ricevuto il niet da parte del Comune di Trieste, la Camera di Commercio della Venezia Giulia, confidando nel proverbiale buon cuore dei goriziani sta cercando di riciclare il progetto in riva all'Isonzo, dove, diversamente dagli amministratori triestini, il Sindaco e...

E' il momento della Rosa di Gorizia, terragno tesoro della nostra città, da non confondere con altri similari. Quello superlativo, quello morbido e croccante, insieme dolce e amaro, carnoso e setoso si coltiva in un fazzoletto di terra che va dall'ultima gola dell'Isonzo a quella sorta leggero altipiano ventoso, periferico e un po' dimenticato in...

Non 'è più tempo: la ristorazione italiana sta morendo e una delle colonne del turismo viene meno. Ricordiamo che all'Unione del Buon Ricordo partecipano molti ristoranti regionali e quattro della ex provincia di Gorizia, Lokanda Devetak 1870 - Savogna d'Isonzo (Gorizia), Storico Ristorante Al Ponte - Gradisca d'Isonzo (Gorizia), Trattoria alla...

Capriva del Friuli: la passeggiata tra le stradine attrezzate che portano da Villa Russiz al Castello di Spessa è meravigliosa, piena di verde e traboccante di vigne e cipressi. E quella di Villa Russiz è una storia di solidarietà e di vini eccellenti lunga 150 anni, ricca di riconoscimenti e gratificazioni, l'ultima delle quali tributata dal...

Molto dimenticata e vittima anch'essa della prevalenza friulana e ohibò anche triestina: parliamo dell'unica e imimitabile gubana goriziana che è errato paragonare al Presnitz e delirante accostarla quella cividalese. E' un dolce borghese, quello goriziano, addirittura nobiliare e il suo costo la allontana dai banconi degli ipermercati. Parla tutte...

Alla luna, da Majda, il 101, Glida Gelataria Naturale, Pasticceria Panificio Centrale e naturalmente il Mercato coperto. Guardate questo articolo di Larch Gould che del nostro mercato coperto che sotto il titolo "Frutta e verdura fresca del Mercato Coperto dice:"Il mercato di frutta e verdura del sabato al Mercato Coperto è da non perdere. Pieno di...

Saranno due I produttori isontini che il governatore del Veneto Zaia Premierà nel corso della cerimonia Best of Alpe Adria 2020 a Jesolo Giovedì 24 settembre. Il premio quale Miglior prodotto dolciario Best of Alpe Adria 2020 va alla Gubana artigianale e all'elisir di noce San Zuan de L'antica Ricetta di Cormons Go.
Riconoscimento per il Miglior...

Sono il nerbo del turismo italiano, i ristoratori. Quelli riuniti in una storica associazione, quella del Buon Ricordo lanciano un grido d'allarme che riceviamo e volentieri pubblichiamo. In Regione sono dieci i grandi ristoratori che fanno parte del Buon Ricordo, di cui tre in provincia di Gorizia: Hotel Ristorante Carnia a Venzone, Hotel...

Usate spesso come sinonimi, susine e prugne non sono equivalenti. Parenti strette, anzi strettissime, ma:il frutto nasce susina (e si trova sui mercati da luglio a settembre) diventando prugna (da consumarsi tutto l'anno) solo una volta essicata.

Grado oggi è un sogno, un sogno vicinissimo, la spiaggia dei goriziani che con Gorizia ha tanto in comune per quel tratto mitteleuropeo che le accomuna e che nell' incontro tra il Grande Biagio Marin e Carlo Michelstaedter nel giardino dello Staatgymnasium ha la sua sintesi mitica. In tempi grami come questo è quindi bello fare un viaggio virtuale...

Il gusto del bello e del raffinato erano nel DNA del conte Guglielmo Coronini Cromberg (1905 - 1990), ultimo proprietario dell'omonimo Palazzo goriziano, che rappresenta uno scrigno d'opere d'arte, ritratti, arredi, di pregio elevatissimo. Accanto a tali testimonianze, sono custoditi oggetti (soprammobili, porcellane, cristalli, argenti) che ci...

C'è un luogo dove la nostra provincia si ritrova, discute e parla, e senza esagerazioni ritrova se stessa, ritorna alla sua identità e alla sua voglia di vivere: il Molin Vecio di Gradisca, ovvero una sorta di epicentro delle virtù enoiche e gastronomiche che mette a tavola la Bisiacaria e la Destra Isonzo, goriziani e staranzanesi. Tutto sotto un...

Ecco la la stagione della Rosa di Gorizia: abbiamo un tesoro inestimabile che viene prodotto dalla poca terra coltivabile rimasta nel territorio comunale, che nasce per particolari condizioni climatiche, per le caratteristiche della terra stessa, per una lunga consuetudine e studio sul campo (nel vero senso della parola) di bravissimi agricoltori...

Miglior prodotto dolciario Best of Alpe Adria: ci fa un grande piacere segnalare questo premio che valorizza il nostro territorio: la squisita gubana di Cormons prodotta dalla famiglia Brandolin squisito incrocio tra quella di Gorizia e quella cividalese. Complimenti da Gorizia3.0Territorio, esclusività, trend, cucina, vini e prodotti rilanciano...

Ci sembra strano di dover ricordare continuamente alle nostre istituzioni e ai nostri politici di quali e quanti tesori Gorizia debba fare a meno. Lo diciamo dopo la riscoperta, avvenuta l'altro giorno, del Conference Center, scandalosamente dimenticato dal 2002 e per il quale sono stati spesi milioni di euro. Il fatto rivela anche ai più distratti...

La Rosa di Gorizia è un patrimonio inestimabile della nostra città, erede di una tradizione agricola secolare che Gorizia in gran parte ha perso: qualcuno si ricorda ad esempio degli asparagi di Sant'Andrea? Chi rimembra che Gorizia era la sede delle Doc Isonzo e Collio fino al 1982?Nel 2018 in seno all'istituto Tecnico Agrario "G. Brignoli" di...

Il caso Collio è stato seguito da molti nostri lettori che ringraziamo. E' stato anche criticato da chi pensa ancora che il Collio non può intendersi come territorio, in cui convivono felicemente tante attività oltre a quella famosissima e giustamente celebrata della viticoltura e della vinificazione.

Dal nostro articolo in cui abbiamo propugnato la creazione di un marchio (abbiamo buttato là "made in Collio) che promuova i prodotti del Goriziano-Cormonese (Destra Isonzo) inteso come territorio ricco di tesori enogastronomici di assoluto rilievo è nato un dibattito tra il consigliere regionale Bernardis e la sig.ra Blasizza che non possiamo...

La notizia: la Regione FVG ha dato un contributo di 40mila euro per supportare la candidatura Collio-Brda quale patrimonio Unesco: una terra di vini veneta, il Prosecco, ce l'ha fatta pochi mesi fa. Il Collio, con i suoi vini, il paesaggio, la gastronomia rappresenta per la provincia di Gorizia un tesoro inestimabile che dovrebbe essere sfruttato...