ALLA LUNA? PARVA SED APTA MIHI

01.11.2021

Nasce nel 1960, nel centro di Gorizia, dall'amore di Milan Pintar per Celestina, ancora oggi pilastro della cucina e del locale, anche se la figlia, Elena, celebre a Gorizia per eleganza, cordialità e professionalità, ha avvolto di nuovo glamour. Il locale è piacevolmente sovrabbondante di rami, suppellettili e sorrisi, in un'atmosfera rilassante in cui si muovono ragazze in costume tipico: versano vini, affettano prosciutti del Carso, servono in tavola rari piatti della squisita tradizione goriziana. Da qualche anno, il ristorante è associato al prestigioso ensemble dei Piatti del Buon Ricordo.La trattoria è piccola ma accogliente: l'illuminazione, l'arredo, una certa raffinata gentilezza con cui vengono serviti gli ospiti crea un mix senz'altro intrigante, corroborato da un menù assolutamente miitteleuropeo, che è un mix di cucina friulana, slovena e austriaca. Il primo? Si può iniziare con il semplicissimo uovo in camicia trasfigurato in delizia, disteso sopra una fonduta di Montasio fresco e radicchietto. E poi ecco i gnocchi di susine, che per un turista gourmet valgono il viaggio a Gorizia. Incredibile l'ormai introvabile Panza de Moniga, pasticcio con strati di palacinka che trattengono un gustoso ragù ai profumi di stagione: straordinario. Per secondo, un goulash fatto a regola d'arte e le Ljiubianske. Per contorno, gli insuperabili Kipfel, lunette di patate oppure le deliziose patate in tecia. Per finire la gubana goriziana, un autentico must che dovrebbe essere obbligatoria nella ristorazione goriziana. Il pane, ottimo, è fatto in casa. Dalla cantina Carta dei vini è da antologia: migliori vini friulani con focus sui goriziani, una bella scelta di Orange Wines da Oslavia e di vini sloveni della Brda, senza dimenticare le bollicine Franciacorta e Champagne. 

Antonio Devetag

Alla Luna, Gorizia, via Guglielmo Oberdan, 13. Tel: 0481 530374 


Ultimi articoli - cucina: