AMARE GORIZIA? ECCO UN ESEMPIO...

23.11.2021

Esempio di una donna che ama Gorizia? Maria Grazia Persolja, pittrice e promoter culturale dal 1979 anno in cui ha cominciato a chiamare a raccolta tanti artisti isontini - e non solo - per dare vita a mostre e tante altre iniziative legate all'arte pittorica

Ed è una delle donne goriziane che ha fatto tanto per la sua città capendone il valore e sapendo valorizzare il panorama culturale goriziano. Nel 1979 rilevò la galleria al Torchio facendo esporre artisti non solo della nostra regione ma anche dell'Austria, della Francia, della Germania e della Slovenia collaborando anche con le gallerie di Milano.

Nel 1981 iniziò ad organizzare dei concorsi di pittura come Mini Quadro, Città di Gorizia tenutosi nella galleria dell'Auditorium, che fino a poco tempo fa illuminava via Roma ora diventata un buco nero che di notte fa cambiare strada ai passanti. Un luogo stupendo che una volta, oggi purtroppo dimenticato, ospitava gli artisti goriziani rendendo la città un centro propulsore di cultura. Ha sempre saputo valorizzare gli artisti goriziani e non solo realizzando iniziative in luoghi simbolo della città, come in borgo castello dove per alcuni anni ha organizzato delle esposizioni ex-tempore coinvolgendo pittori da tutta la regione e non solo.

Gorizia3.0, ma l'intera città non può che fare un plauso a Maria Grazia Persolja che da anni ormai si sta impegnando per fare più bella e vivibile Gorizia. Le auguriamo di continuare. "Faccio tutto questo per amore dell'arte e della mia città Gorizia -dice Maria Grazia - che mi è stato trasmesso dagli insegnamenti di Cesare Mocchiutti, Agostino Piazza e Mario Sartori con cui mi son confrontata all'istituto Max Fabiani".

Rossella Dosso