ANCORA CHIUSURE DI IMPRESE: A COSA SERVE IL FONDO GORIZIA?

11.08.2020

Continua a puntate sui quotidiani la sterile annotazione da parte dei vertici goriziani della Camera di commercio di Trieste dei fallimenti, delle chiusure, dell'agonia dell'economia goriziana e isontina. E non è colpa soltanto del coronavirus perché come abbiamo sottolineato più volte , questo trend particolarmente negativo colpisce da tempo l'ex provincia di Gorizia, da tempo ultima in Italia nel rapporto aperture/chiusure di impresa.

Ora dare la colpa al virus è un buon salvacondotto per salvare poltrone e poltroncine. Ma allora chiediamo al vicepresidente Madriz così prodigo di dati e di informazioni cosa sta facendo la Cciaa per cercare di salvare la situazione, magari usando i soldi di quel Fondo Gorizia (a seconda dell'umore, dai 48 ai 60 milioni di euro dei cittadini isontini). Anche la sinistra del ditino alzato sull'argomento tace: aspetta ordini. Un intervento finanziario è stato richiesto più volte dal sindaco Ziberna, che sulla questione ,però, non si fa più sentire e sarebbe bello sapere perché.

Non ci saranno risposte, lo sappiamo, ma solo imbarazzanti silenzi: a Trieste han detto no se pol e i nostri ubbidiscono. Ma perché non vanno a casa?

GORIZIA3.0