BILANCIO APPROVAZIONE RIMANDATA LA MAGGIORANZA E’ CROLLATA

04.05.2021

Dopo una serie di interventi demolitori in cui molti consiglieri hanno ricordato gli scarsissimi risultati di questa amministrazione, il consiglio comunale è andato al voto sul bilancio: la maggioranza è franata e i cosidetti "contras" Zotti, Ferrari, Roldo, Stasi, cui si sono aggiunti Piscopo e Picariello, insieme all'opposizione, hanno fatto mancare il numero legale: 19 FAVOREVOLI, 1 ASTENUTO, 21 ASSENTI. Ziberna e la sua giunta non hanno più la maggioranza.

Non siamo ancora al "tutti a casa" ma molto vicini. Il primo cittadino con ogni probabilità ripresenterà nuovamente il bilancio 2021, che non è stato "bocciato" ma rimandato, ma che presenta molte anomalie formali, come ha ricordato anche il capogruppo di Forza Italia Fabio Gentile.

Grande confusione in piazza Municipio. Durante il dibattito sono state ricordate le inadempienze della giunta, che gorizia3.0 ha definito la peggiore del Dopoguerra: l'aeroporto Duca d'Aosta, la svendita del consorzio industriale a Monfalcone, la questione irrisolta del mercato coperto, le sparate su misteriosi nuovi corsi universitari, l'estromissione di Gorizia ( anche di Nova Gorica?) dalla Capitale Europea della Cultura per la cui gestione Lubiana creerà un suo proprio ente, mentre la Regione gestirà direttamente l'evento tramite l'Erpac, dribblando l'inaffidabile Comune e anche il gect, dei cui finanziamenti Gorizia non ha saputo usufruire. Preoccupazione di molti consiglieri per lo stato precario del Ponte del Torrione: vero o falso? Sarebbero necessarie rassicurazioni.


Gorizia3.0