CORONA VIRUS, OSPEDALE, QUALE FUTURO?

23.03.2020

Quasi ottantamila visualizzazioni e più di mille condivisioni per i nostri articoli su GorizIa3.0: è la prova di quanto il problema del coronavirus e il destino dell'ospedale di Gorizia interessi ai cittadini. Siamo gente avulsa da selfie che bada al concreto e soprattutto alle prospettive della nostra città e della nostra provincia, di cui il nosocomio goriziano sarà speriamo, una colonna. Molti lettori plaudono con la generosità che ci contraddistingue all'iniziativa che sposta momentaneamente alcuni reparti a Monfalcone per far posto alle emergenze della pandemia. Altri, pur approvando, non nascondono una certa preoccupazione per una situazione che - come assicurano i nostri amministratori - dopo l'emergenza dovrà tornare quella di prima.

Noi cerchiamo di inquadrare il discorso in uno scenario più ampio: il coronavirus ha cambiato per sempre la concezione non solo italiana ma mondiale della salute pubblica e della sanità in senso lato. La tendenza a ridimensionare il settore, fondamentale per la vita stessa delle persone, a diminuire i posti letto, a cercare di risparmiare ad ogni costo uscirà sconfitta da questa tragedia. Ci domandiamo quindi senza nessuna vis polemica quale sarà l'assetto della sanità regionale - e non solo italiana - dopo questa apocalisse che almeno in queste proporzioni nessun poteva prevedere. sarebbe interessante avviare un' ampia riflessione sull'argomento.

Gorizia3.0

Foto tratta dalla pagina FB di Antonella Cortese

Per maggiori informazioni clicca qui: