de-MERCATO COPERTO IN DIRETTA: CI SI ARRAMPICA SUGLI SPECCHI

11.11.2020

I pochi che seguono in streaming il Consiglio comunale di Gorizia si chiederà chi sono i "deficienti" ai quali si è riferito il sindaco Ziberna nella sua confusa risposta a un'interrogazione del consigliere di maggioranza Rinaldo Roldo sul pasticcio epocale del Mercato coperto.

Siamo noi, gli innominabili di Gorizia3.0, orgogliosi di portare alla luce le infinite problematiche di una città in grave crisi, che sta perdendo il suo storico ruolo di capoluogo, essenziale per la sua economia. Ma allora "deficienti" sono anche tutti quei cittadini goriziani sinceramente preoccupati di quanto sta accadendo, arrabbiati giustamente per dei lavori che fino a stamane non si sapeva assolutamente cosa fossero e che varia a seconda degli umori del megapresidente della Cciaa il triestino Antonio Paoletti che ormai dispone di Gorizia come se fosse sua. E forse lo è.

Roldo giustamente chiedeva lumi su questa vicenda e su quella altrettanto emblematica della Zona Industriale, evidenziando le fregature che la città ha subito in tutti i settori (anche nella Sanità) nel nome delle sinergie guarda caso sempre a noi sfavorevoli, si tratti di Monfalcone, Trieste o Udine.

Noi chiediamo che questioni di primaria importanza come quelle del Mercato coperto siano gestite meglio: ma questo presupporrebbe un'elaborazione politica che questa amministrazione non è in grado di fare.

Gorizia3.0  


Altri articoli sul mercato:


Una sola parola d'ordine ai commercianti del mercato coperto categorica e impegnativa per tutti: silenzio stampa sull'incontro. Camera di commercio di Trieste e comune di Gorizia si vergognano talmente delle figure barbine fatte nelle ultime settimane da essere terrorizzati.
Pochi giorni fa si è tenuto infatti l'incontro tanto atteso tra i...

Terrorizzati dalla reazione scatenata anche su questo social da uno dei peggiori pastrocchi goriziani degli ultimi anni, ovvero gli enigmatici lavori che avrebbero dovuto sconvolgere il Mercato coperto, ecco che con le pive nel sacco, il megadirettore della CCIAA triestina Medeot accompagnato dall'assessore al commercio Sartori hanno ribaltato la...

Prima puntata - Il mondo alla rovescia. Tutto ciò che non è stato fatto dall'amministrazione comunale in tre anni dall'insediamento è stato messo in fila in www.goriziastrategica.it, dove i cittadini sono chiamati alla realizzazione del nuovo piano regolatore, che si muove su cinque direttrici: Gorizia cura il suo patrimonio; il verde goriziano...

Rompiamo il silenzio calato sulla vicenda Mercato coperto che tra trionfali proclami, letterine di sfratto, progetti fantasmagorici ha dimostrato soprattutto l'afasia esistente tra Comune e la Camera di commercio a trazione triestina: i due enti non si parlano tanto da aver programmato la fuoriuscita dei circa quaranta esercenti che vi lavorano...

Non è riuscita la rottamazione di qualsiasi vocazione goriziana sia essa industriale o culturale per seguire l'unica che interessa ai mediocrissimi rimasugli di quella che fu la gloriosa cciaa di Gorizia: l'interesse di Trieste. Una, quella del Consorzio universitario, è infatti andata storta, spaccando la maggioranza su cui si regge questa giunta....

Dopo che il progetto di riqualificazione in chiave glamour del mercato coperto ha ricevuto il niet da parte del Comune di Trieste, la Camera di Commercio della Venezia Giulia, confidando nel proverbiale buon cuore dei goriziani sta cercando di riciclare il progetto in riva all'Isonzo, dove, diversamente dagli amministratori triestini, il Sindaco e...