E PER CIELO UN TETTO DI STELLE

24.08.2019

"E per cielo un tetto di stelle" è un bel film degli anni Sessanta. Ma non vi proponiamo una notte all'addiaccio. Ci mancherebbe. Quello a cui pensiamo è piuttosto un dopocena in Piazza Vittoria, "all'ombra" rassicurante di un bel cielo stellato, appunto. Una piazza, bar accoglienti, affascinanti edifici storici: una cornice perfetta da riempire per dare un tocco di vita a Gorizia. Niente di che. Anzi, qualcosa di piuttosto banale. Un insieme di seggiole ed un gigantesco schermo che taglia - con la sua luce - la piazza riempita di persone e di colori. Una delle cose più semplici, ma bellissi-me, che si possano fare in città. Nel lanciare l'idea ci sovviene un post di Giuseppe Longo, direttore di Trasmedia, con la foto ( che ci permettiamo di "rubare") di una piazza piena di gente davanti ad uno schermo a cielo aperto. Un' immagine di speranza per Gorizia. Si propone come un piccolo sogno ( ed il cinema è anche questo), che può - e noi diciamo deve - diventare realtà. Un'iniziativa del genere oltre a far conoscere la cinematografia - quella Italiana, ma non solo - riempirebbe un luogo non vissuto pienamente: di magia, serenità e divertimento. Potreb-be ravvivare le serate dei goriziani, grazie alla sinergia tra la sempre attiva Associazione Amidei, il Kinemax, il Dams ed il Comune. La gente inizierebbe ad uscire di casa, perchè, come disse El Perich: "il cinema aiuta a sognare, la televisione a dormire." E sognare all'aperto è ancora più bello. Ci si ritroverebbe alla sera per parlare del più e del meno, socializzare, divertirsi, grazie all'allestimento di un parterre di sedie e di uno schermo. Senza costi eccessivi. E si potrebbe dar vita anche ad altre iniziative, come dibattiti o presentazioni di libri. Fatto in periodo estivo, consentirebbe peraltro a chi non può permettersi di fare le ferie, di trovare dei momenti di svago assieme agli amici, ai concittadini.I benefici di tale iniziativa sarebbero anche economici: pensiamo ai bar che incrementerebbero il lavoro, sperando che rimangano aperti sino a tardi! Lo fanno in molte altre città.Non credete anche voi che sarebbe bellissimo vedere piazza Vittoria che si anima? La gente che riempie di gioia la piazza sotto, come dicevamo all'inizio, "un tetto di stelle"?. Un'immagine quasi idilliaca che ci auguriamo possa concretizzarsi. Rossella Dosso