È UN MONDO "MAGGICO"

20.09.2021

Di fronte all'improntitudine del primo cittadino di Gorizia non si può tacere. Nel suo mondo magico le tante e confuse idee diventano realtà; le strade sono affollate di turisti; l'aeroporto è un hub internazionale; l'ospedale è un gioiello robotizzato che "valorizza le eccellenze". I posti di lavoro? No problem, da quando la maggiore industria di Gorizia, che sarebbe il Municipio ha assunto "forze fresche" che con spirito imprenditoriale non sostituiscono ma si aggiungono, a quelle "stagionate".

Tante persone "fresche" in più per continuare ad attendere due mesi per una carta d'identità o per fare e disfare il senso unico di Corso Italia. In realtà questo Comune non gestisce più nulla. A Ziberna e ai suoi coristi non resta che agitare davanti ai goriziani che tirano ancora la carretta, la carota chiamata Capitale Europea della Cultura. Purtroppo anche la carota è ormai triestina, direttamente gestita dall'assessorato regionale alla cultura, tramite ERPAC.


Gorizia3.0