Furlani Carolina (1893-1987)

21.02.2020

Il 23 dicembre 1893 nacque a Gorizia Carolina (Lina) Furlani, crocerossina dedita al servizio in tutta la sua lunga vita. All'inizio del primo conflitto mondiale, mentre i suoi fratelli si arruolavano volontari nell'esercito italiano, Carolina si recò a Udine, dove cominciò la sua attività di crocerossina. Da allora la sua vita fu dedicata alla Croce Rossa, in pace e in guerra. Quando nel 1915 il fratello Carlo, diciannovenne, fu ferito a morte sul Calvario, Carolina attraversò le linee per assisterlo; e la stessa noncuranza per la propria salvezza davanti a un dovere da compiere mostrò nel corso della seconda guerra mondiale, quando nell'ottobre 1943, al momento dell'arresto di personale e degenti dell'ospedale militare di Atene, i tedeschi lasciarono alle crocerossine la scelta tra tornare a casa o seguire i malati nella prigionia. Carolina Furlani, insieme alle compagne, scelse di condividere la sorte dei suoi pazienti, e li seguì nel campo di concentramento di Zeitheim, dove ebbe tra le altre compagna di prigionia Antonia Setti Carraro, madre di Emanuela, moglie del generale Dalla Chiesa.

Nel periodo tra le due guerre, pur sempre impegnata come crocerossina, si dedicò ad attività assistenziali e all'insegnamento, e collaborò attivamente con la sorella Giuseppina nel convitto "Santa Gorizia", di cui fu direttrice dal 1960 al 1965, dopo la morte di Giuseppina che al collegio aveva dato tutta se stessa. Insieme istituirono la fondazione Furlani, che assegna borse di studio alle migliori studentesse dell'Istituto Magistrale "Scipio Slataper". Carolina prestò servizio sulle navi-ospedale con i feriti delle guerre in Africa Orientale e in Spagna, e partecipò poi alle campagne di Albania e di Grecia. Crocerossina per settant'anni, Carolina Furlani ricevette due medaglie d'argento della Croce Rossa, una croce al merito di guerra, la cruz roja spagnola e altre onorificenze e riconoscimenti; fu anche insignita del titolo di cavaliere della Repubblica italiana. Morì nel 1987, a 93 anni.