Giovanni Cobenzl (1530-1594)

07.02.2020

Giovanni Cobenzl nacque intorno al 1530 a San Daniele del Carso. Esponente di una famiglia nobile goriziana i cui rappresentanti occuparono posti di rilievo nella vita pubblica non della sola Gorizia, ma dell'impero austriaco, Giovanni Cobenzl fu segretario per le lettere latine di Ferdinando I, quindi cancelliere per le questioni austriache, cancelliere aulico, presidente della Camera arciducale di Graz e capitano della Carniola. Entrò nell'Ordine teutonico, nell'ambito del quale ricoprì varie cariche. 

Fu ambasciatore e ministro plenipotenziario di Massimiliano II e Rodolfo II; condusse missioni diplomatiche per conto dell'imperatore presso il Vaticano, in Moscovia, in Polonia e in Italia, seguendo diverse delicate questioni di carattere internazionale, tra cui la regolamentazione dei confini con la Repubblica di Venezia.Nonostante questi suoi impegni politici ad altissimo livello, si occupò anche degli affari interni della Contea, nel suo ruolo di commissario arciducale alle Diete e quindi di mediatore tra le istanze locali e il governo centrale, anche se i suoi rapporti con la maggioranza della nobiltà goriziana, in quegli anni molto vicina al luteranesimo, non furono dei migliori: cattolico di rigorosa ortodossia, come il luogotenente della contea, Vito di Dornberg, Giovanni Cobenzl prospettò l'opportunità di un'alleanza tra cattolici e ortodossi in contrapposizione alla diffusione delle idee protestanti, che considerava un pericolo maggiore e più immediato di quello dei turchi che minacciavano le frontiere europee, questione della quale pure dovette occuparsi. Una sua relazione sulla missione compiuta in Moscovia, destinata al pontefice, esprime appunto questo concetto. Fu anche, per un biennio, capitano di Gradisca.Il suo nome resta legato a Gorizia per la costruzione nel 1587 del palazzo di famiglia, quel palazzo Cobenzl destinato in seguito, dopo l'estinzione della casa e il passaggio di proprietà alla famiglia de Codelli, ad essere sede dell'arcivescovado.Giovanni Cobenzl morì il 14 agosto 1594, mentre partecipava alle sedute della Dieta di Ratisbona in qualità di delegato imperiale.