GORIZIA PORTA APERTA ALL’EST EUROPA: QUANDO SI PARTE CON LA “BRETELLA”?

03.12.2020

Zona Logistica Semplificata (e potenziata), se ne parla da tempo ed è una proposta di sviluppo economico avanzata anni or sono dall'ex onorevole Laura Fasiolo e condivisa dall'onorevole Pettarin. Dimenticata per qualche tempo tra le scartoffie del Parlamento, confusa tra altre proposte simili che confermano lo scollamento tra le istituzioni goriziane, è stata riportata in vita quando nel giugno scorso il consigliere regionale isontino Diego Bernardis ha messo il dito sulla piaga delle sperequazioni fiscali tra Italia e Slovenia, chiedendo l'istituzione di una nuova "Zona Franca". 

E' un discorso senz'altro valido, quello della ZLS, un organismo previsto dallo Stato che si incentiva soprattutto l'attività di città portuali, come Monfalcone, ma che potrebbe avere riflessi positivi anche su Gorizia, interessando l'autoporto e quindi la Sdag, come centro di smistamento e conservazione merci o, più ambiziosamente, come centro logistico internazionale. Quest'ultima funzione può essere creata e sostenuta soltanto con la realizzazione della famosa "lunetta" Ferroviaria che collegandosi direttamente con la tratta internazionale Gorizia-Nova Gorica e quindi con la linea Nova Gorica-Lubiana, sancirebbe per una volta seriamente il ruolo di Gorizia quale porta aperta verso est,di cui anche Bruxelles ha più volte riconosciuto l'importanza.Con questa realizzazione, del costo previsto di 12 milioni di euro, Gorizia potrà recitare il ruolo di polo logistico intermodale su scala europea. Un grosso finanziamento è già stato assicurato dalle Ferrovie Italiane; un contributo notevole viene dalla Regione Fvg. Interessati anche l'Apt e Il comune di Gorizia: un incontro importante sull'argomento si è tenuto in ottobre, con la partecipazione dellAmministratore delegato Grendene, dell'assessore comunale Ceretta e di quello regionale Pizzimenti. 

Una semplice domanda: a che punto è il progetto e la sua concreta messa in opera?


Gorizia3.0


Ultimi articoli: