GORIZIA SI PRESENTA LO SCHIFO DI CASA ROSSA

02.11.2020

La Casa Rossa è il valico principale per andare sin Slovenia. È anche la più frequentata porta d'accesso alla nostra città che si vorrebbe "turistica", come da gargarismi dei notabili. Qualche mese fa è stata al centro della nostra attenzione con un post che ha raccolto molte commenti e idee su come trasformare questo piazzale ormai abbandonato in una zona più vivibile. Ma ad oggi è una vera tristezza passare per Casa Rossa. In questo luogo ci sono il mercato ogni quindici giorni, un bar e una storica e rinomata pizzeria, la "Piccola Capri".

Ma c'è anche un baraccamento modello Beirut dopo le bombe attaccato alla pizzeria e alla palazzina d'appartamenti. E proprio attorno a questo "splendore" di baracca nel mezzo del piazzale c'e un bel materasso con tanto di coperta, un armadio improvvisato riempito di vestiti, una bicicletta nascosta da una coperta e fuori la recinzione una carrozzella per invalidi che fa d'arredo (vedasi foto sottostanti). Insomma una casetta senza pareti a cielo aperto nel piazzale di confine. Probabilmente ci abita una persona che versa in condizioni disumane dimenticata da tutti. Ma vi sembra giusto? Una condizione che non stupisce poiché in Italia i cosiddetti mendicanti purtroppo ci sono sempre stati. È veramente scandaloso il fatto che quest'uomo sia lasciato lì al centro di Casa Rossa in mezzo alla sporcizia, chiaramente visibile per terra senza che il Comune intervenga tramite i servizi sociali. Ammesso che li ci stia qualcuno, ma dalle foto sembrerebbe di si. Se la competenza è di un privato sarebbe il caso di intimarlo a togliere le schifezze. Ci dovrebbero pensare comunque gli uffici comunali o quelli sanitari. Chi ci va per la prima volta non può far a meno di pensare che è una vergogna vedere una cosa del genere, una specie di discarica. Si può star sicuri che di lì non ci passeranno proprio più i turisti. Forse è meglio dare una bella ripulita al piazzale di Casa Rossa ed assicurarsi che se li ci vive un uomo , questo possa dormire in una struttura adeguata ed avere ogni giorno almeno un pasto caldo.

ROSSELLA DOSSO


Altri articoli:


Il Piccolo si è preoccupato di contattare il sindaco di Gorizia sull'argomento Mercato Coperto dopo mesi di silenzio dei media - tranne noi di Gorizia3.0: un silenzio doveroso dopo le figuracce dello scorso ottobre e il nostro titolo riporta una domanda retorica che segue un ragionamento pieno di grinze del primo cittadino di Gorizia. Come saprete...

Il Piccolo si è preoccupato di contattare il sindaco di Gorizia sull'argomento Mercato Coperto dopo mesi di silenzio dei media - tranne noi di Gorizia3.0: un silenzio doveroso dopo le figuracce dello scorso ottobre e il nostro titolo riporta una domanda retorica che segue un ragionamento pieno di grinze del primo cittadino di Gorizia. Come saprete...

Se Gorizia e Nova Gorica saranno la Capitale Europea della Cultura sarà anche per merito del borgomastro di Klagenfurt Hans Ausserwinkler che, negli anni '60, gemellando il capoluogo della Carinzia con le nostre due città fu promotore della "frontiera più aperta" nella Cortina di ferro. Un altro episodio da evidenziare in quel Bidbook che appare...

Una sola parola d'ordine ai commercianti del mercato coperto categorica e impegnativa per tutti: silenzio stampa sull'incontro. Camera di commercio di Trieste e comune di Gorizia si vergognano talmente delle figure barbine fatte nelle ultime settimane da essere terrorizzati.
Pochi giorni fa si è tenuto infatti l'incontro tanto atteso tra i...

Una sola parola d'ordine ai commercianti del mercato coperto categorica e impegnativa per tutti: silenzio stampa sull'incontro. Camera di commercio di Trieste e comune di Gorizia si vergognano talmente delle figure barbine fatte nelle ultime settimane da essere terrorizzati.
Pochi giorni fa si è tenuto infatti l'incontro tanto atteso tra i...

Terrorizzati dalla reazione scatenata anche su questo social da uno dei peggiori pastrocchi goriziani degli ultimi anni, ovvero gli enigmatici lavori che avrebbero dovuto sconvolgere il Mercato coperto, ecco che con le pive nel sacco, il megadirettore della CCIAA triestina Medeot accompagnato dall'assessore al commercio Sartori hanno ribaltato la...