“I VISIONARI” DI SAN ROCCO E OPINIONI A CONFRONTO

05.11.2021

Bella iniziativa de I VISIONARI, gruppo d'opinione legato al quartiere di San Rocco che nel centro culturale del rione goriziano hanno organizzato un incontro sul futuro di Gorizia, cui sono stati invitati numerosi esponenti della politica e dell'opinione pubblica della città. Roberto Furlanut e Adelino Adami hanno introdotto l'argomento segnalando il preoccupante calo demografico della città di Gorizia che secondo alcune proiezioni nel 2030 potrebbe sfiorare quota 25mila abitanti.Che fare? Al microfono vari personaggi tra cui Mara Cernic, Lucio Gruden, Alessandro Maran, Leonardo Zappalà, i consiglieri comunali Roldo, Stasi, Gaggioli, Traini, Picco, Tucci. Per Gorizia3.0 ha preso la parola il giornalista Antonio Devetag che ha ricordato come la situazione emergenziale in cui versa la città non va ascrittta soltanto al Comune ma all'intero "sistema" delle istituzioni locali, che non riescono a fare sinergia e operano ognuna per conto proprio."Un sistema che ha fatto il suo tempo - ha detto Devetag - una classe politica sempre più avulsa di veri problemi e che ha rinunciato a far valere la voce di Gorizia su qualsiasi tavolo: nell'Isontino, in cui a comandare sono Monfalcone e Cormons; in Regione dove Gorizia non ha voce, tanto che l'evento della Capitale Europea della Cultura è oggi commissariato dall'Erpac. L'unica speranza - ha concluso Devetag - è ricomporre un quadro politico avulso dalle ideologie e affidarsi il più possibile ai giovani.

Gorizia3.0