IL CANDIDATO A SENSO UNICO

03.08.2021

Ziberna l'Agnostico più allunga il brodo del senso unico in Corso Italia e più si incarta. Su Il Piccolo va in scena una nuova puntata di questa rappresentazione dove viene dichiarato il fallimento - ampiamente annunciato - della Commissione Cosma che non ha cavato un ragno dal buco, mentre la sperimentazione arriverà in dirittura d'arrivo subito dopo Ferragosto, quando l'oracolo comunale darà la sua sentenza che prevede il sondaggio - aridaje - dei cittadini.

Ció dopo che Ziberna con un colpo di testa ha stravolto un asse viario, il più importante della città, che era bello e funzionale senza consultare i Goriziani, il Consiglio Comunale ma neanche i soggetti che andavano doverosamente interessati (APT, Azienda Sanitaria, vigili del fuoco, ecc.), e prima della doverosa adozione del Piano del traffico, togliendo gli storici lampioni per poi rimetterli, espiantando rose per poi reimpiantarle, mettendo e togliendo dei parcheggi, riservando spazi per taxi fantasma.

Intanto Corso Italia è un budello. Ziberna sa che i cittadini si sono già ampiamente espressi attraverso la petizione delle 2108 firme che attende vergognosamente an-cora una risposta e con il sondaggio organizzato da Il Piccolo, ma ora vorrebbe sperperare altri denari pubblici per un altro sondaggio dal quale verrebbero esclusi molti potenziali elettori, soprattutto gli anziani.

Intanto chi lo contesta viene accusato di cavalcare l'argomento per fini elettorali, perché "democraticamente" ritiene di essere l'unico titolato a concorrere alle prossime elezioni. In realtà il Sindaco, unico a essersi finora candidato alle prossime elezioni è ossessionato da chi solleva critiche a un'Amministrazione che sarà ricordata come la più inadeguata che Gorizia abbia mai avuto.


Gorizia3.0