IL CAOS DEI PROGETTI E DEI FINANZIAMENTI

22.08.2021

Non s'è visto ancora il progetto del parcheggio semitrasparente di via Boccaccio ma già lievitano i costi da 4 milioni e mezzo ai 7 milioni di oggi. Ma nessuno spiega perchè. 

Gorizia3.0 sa che tutto comincia qualche mese fa quando il primo cittadino riceve una telefonata da Fedriga che gli chiede progetti che la Regione possa finanziare. I soldi ci sono e sono certi. Ma i progetti?

Si apre una mattinata d'inferno: il Comune di Gorizia non ha progetti pronti. Parte un giro di telefonate tra sindaco e assessori, solitamente impegnati con i selfie. Le idee sono poche ma ben confuse. Si chiede aiuto ai dirigenti, si spremono come limoni le meningi del team che guida il Municipio. Niente. Ma bisogna far presto, chiudere in giornata, come confesserà il sindaco in streaming durante un consiglio comunale.

Alla fine nel solito stile "va là che vai bene" ecco la sparata salomonica: 4 milioni e mezzo per il parcheggio all'ex mercato all'ingrosso e, per non sbagliare, uguale per il Palasport. 

Ma la fretta fa i gattini ciechi: cacchio! sul Palasport ci siamo sbagliati e il sindaco chiede alla Regione di stornare quei soldini. Ma in regione si incazzano: non si può cambiare la destinazione di quegli stanziamenti. 

E così sul Palasport sarà rovesciata comunque una valanga di euro anche se non si sa ancora il quando, il come e il perché, a parte qualche supercazzola ad postera, necessaria per non sprofondare nel ridicolo. 

Per quanto riguarda l'ex mercato all'ingrosso con le sue cupole semitrasparenti potremmo lasciare la parola al capogruppo comunale di Forza Italia (il partito del sindaco) Fabio Gentile che lo demolì pesantemente definendolo un'opera assolutamente inutile. 

Ma per noi di gorizia3.0 il punto è un altro, anche peggio di quanto sottolineato oggi su Il Piccolo da Perazza e Rossi del Pd (noi siamo corretti e citiamo) e riguarda la scarsa considerazione di cui gode Gorizia in Regione.

Infatti con la prima tranche di stanziamenti regionali di marzo, destinati agli ex capoluoghi di provincia furono assegnati dai 24 ai 25 milioni a Trieste, Udine, Pordenone. A Gorizia soltanto 9 e 9 a Monfalcone, equiparata quindi all'ex capoluogo isontino, di cui sta prendendo il posto. 

Altri finanziamenti dell'ordine di oltre 8 milioni sono piovuti a Udine e a Trieste con l'ultimo assestamento deciso in Regione, conseguente alla "concertazione" tra Regione ed enti locali.

Gorizia dov'era? Cercate su Instagram...


Gorizia3.0