IL TESORO PATRIARCALE NASCOSTO A GORIZIA E SCADE IL BANDO FVG. QUALCUNO CI HA PENSATO?

15.12.2019

Chi siamo? Un gruppo di ragazzi goriziani che ha a cuore Gorizia e il suo futuro, che non ci sembra roseo. E poiché a differenza di chi critica e basta cerchiamo di proporre qualcosa in questo vuoto che avviluppa la nostra città, ricordiamo a chi di dovere, ovvero il Comune, la Fondazione Carigo, l' Erpac regionale che ha in corso un'esposizione sulla moda (?), la Curia Arcivescovile, che il 18 di dicembre, vale a dire tra pochi giorni, scade il bando emesso dall'assessorato regionale alla cultura che riguarda i possibili e lauti finanziamenti possibili per celebrare i fasti del Patriarcato di Aquileia, cui il 2020 è dedicato.

Voi direte: che c'entra Gorizia? C'entra eccome, anzi al di là di Aquileia, la nostra è la città che più di ogni altra potrebbe avvantaggiarsi di questa occasione, essendo la città che possiede dal 1752 l'inestimabile Tesoro di Aquileia e quella magnifica Donazione, tesoro aureo e argenteo con il quale l'Imperatrice Maria Teresa d'Austria volle omaggiare il neonato arcivescovado. Sarebbe l'occasione di ottenere finanziamenti extra, di cui la nostra città è sempre più affamata, e di produrre una mostra la cui importanza potrebbe andare finalmente oltre l'Isonzo e attrarre turismo culturale nella nostra città. Sarebbe l'occasione per far scoprire ai cittadini goriziani di quali tesori sia ricca la loro città, allestendo in Santa Chiara* almeno una parte degli oggetti in questione che rappresentano un unicum nella Storia del Patriarcato e dell'intero Nordest italiano (o Sudovest asburgico).

Sarebbe anche per la Regione un vero scoop culturale. Il nostro è un appello forse inutile e forse qualcuno si è già premunito in proposito. Permetteteci di dubitarne, ma vorremmo essere smentiti. Noi siamo a disposizione per qualsiasi consiglio o ausilio, del tutto gratuitamente.

GORIZIA3.0