LA CUCINA DEL FVG SI RINNOVA

11.06.2021

La cucina friulana si ricrea nel laboratorio del gusto più esclusivo e audace, quel Consorzio FVG Via dei Sapori che allo scadere dei primi vent'anni sente la necessità di un progetto ambizioso sul quale proseguire una strada ricca di successi.

Presentata al ristorante Vitello d'Oro di Udine l'iniziativa che si propone di rinnovare la gastronomia del Friuli Venezia Giulia: lo ha dichiarato Walter Filiputti il "patron" di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, che riunisce venti ristoranti "top" della Regione tra cui Al Ponte di Gradisca d'Isonzo, La Subida di Cormons, la Lokanda Devetak di San Michele del Carso, All'Androna di Grado. Parteciperà anche il ristorante La Luna di Gorizia.

La Nuova Cucina durerà un anno: è sperimentazione di innovativi modelli di collaborazione per moltiplicare le energie, un cantiere aperto al pubblico innanzitutto attraverso un ciclo di Cene- laboratorio, che partirà in settembre. Il pubblico è chiamato ad essere protagonista, insieme ai ristoratori, ai vignaioli e agli artigiani del gusto, di questo cambiamento. Nei 20 ristoranti del Consorzio sarà organizzata una cena sperimentale firmata da due chef del consorzio e da un giovane chef "amico". Ognuno presenterà un piatto inedito cui ha a lungo lavorato confrontandosi coi colleghi. Le cene avranno un prezzo unico e accessibile, un investimento del gruppo di ristoratori per far vivere - anche a chi solitamente non la frequenta - l'alta cucina, in una nuova dimensione. L'innovazione coinvolgerà non solo la maniera di pensare il cibo, ma anche il come proporlo, in totale libertà creativa, con location inedite e modi insoliti e anticonvenzionali di gustarlo. "Sarà un'esperienza unica, ispirata ai grandi trend internazionali che verranno calati nella nostra realtà, fatta di biodiversità e tradizione innovativa. Ma soprattutto, la sperimentazione sarà per tutta la filiera. Ogni ristoratore, ogni chef, ogni vignaiolo e artigiano del gusto presenterà la sua novità. Allora davvero La Cucina sarà Nuova per e con tutti" conclude Filiputti.

Nel nostro sito web il calendario degli appuntamenti


Il calendario

Questo il calendario delle Cene - laboratorio, che andranno prenotate direttamente al ristorante prescelto. Saranno accettate prenotazioni per un massimo di 6 partecipanti a tavolo. Il costo sarà il medesimo per tutte.


SETTEMBRE:


03/09

Ilija - Golf club (Tarvisio)

che ospita gli chef dei ristoranti: Al Paradiso, Darsena

La Subida (Cormons)

che ospita gli chef dei ristoranti: Costantini, Al Torinese


10/09

Sale e Pepe (Stregna)

che ospita gli chef dei ristoranti: Al Ponte, Barcaneta

Ai Fiori (Trieste)

che ospita gli chef dei ristoranti: La Taverna, 1883 Restaurant & Rooms


17/09

All'Androna (Grado)

che ospita gli chef dei ristoranti: Mondschein, Da Valeria

La Torre (Spilimbergo)

che ospita gli chef dei ristoranti: Da Nando, Antica Ghiacceretta

Da Toni (Varmo)

che ospita gli chef dei ristoranti: La Primula, La Pigna


24/09

Vitello d'Oro (Udine)

che ospita gli chef dei ristoranti: Devetak, Altro Gusto

Al Gallo (Pordenone)

che ospita gli chef dei ristoranti: Carnia, La Tavernetta del Castello

Al Grop (Tavagnacco)

che ospita gli chef dei ristoranti: Campiello, Sal de Mar


OTTOBRE:


01/10

Lokanda Devetak (Savogna d'Isonzo)

che ospita gli chef dei ristoranti: La Primula, Da Alvise

La Taverna (Colloredo di M. Albano)

che ospita gli chef dei ristoranti: Sale e Pepe, AB Osteria Contemporanea


08/10

Al Ponte (Gradisca d'Isonzo)

che ospita gli chef dei ristoranti: Vitello d'Oro, Il Piron dal Re

Mondschein (Sappada)

che ospita gli chef dei ristoranti: All'Androna, La Buteghe di Pierute


15/10

Da Nando (Mortegliano)

che ospita gli chef dei ristoranti: Ilija -Golf club, Pura Follia

Carnia (Venzone)

che ospita gli chef dei ristoranti: Al Grop, Alla Luna


22/10

Campiello (San Giovanni al Natisone)

che ospita gli chef dei ristoranti: Al Gallo, Hostaria La Tavernetta

La Torre (Spilimbergo)

che ospita gli chef dei ristoranti: Ai Fiori, San Michele


29/10

Costantini (Collalto di Tarcento)

che ospita gli chef dei ristoranti: Da Toni, Tre Merli

Al Paradiso (Paradiso di Pocenia)

che ospita gli chef dei ristoranti: La Subida, Enoteca di Buttrio