LE DONNE SALVERANNO GORIZIA? VIA RASTELLO, LA VIE EN ROSE

21.09.2021

Le donne salveranno Gorizia? Intanto hanno cominciato rianimando via Rastello con l'associazione omonima, la cui presidente è Chiara Canzoneri che sta portando avanti da un po' di tempo delle belle iniziative che meritano di essere valorizzate. 

L'Associazione è formata da otto donne: Chiara Canzoneri, Sara Lamanda, Valentina Randazzo, Fabrizia Perco, Cristina Bragaglia, Sabrina Pellizzon, Erica Quaglia e Anna Kusterle. Otto donne ricercate e provenienti da ambiti professionali diversi, ma tutte accomunate da un solo obiettivo: rivitalizzare la storica via - e magari Gorizia - riaprendo le vetrine vuote e decorandole con temi differenti ma che parlano tutte della nostra fascinosa città.

La speranza è chiaramente quella di rendere la via più attrattiva e appetibile ad investitori esterni, che purtroppo in città, vuoi per carenza di servizi, vuoi per mancanza di proposte turistiche valide, scarseggiano, tanto che negli ultimi dieci anni gli immobili hanno perso il 30 per cento del valore. La Canzoneri ha già avviato un'attività, il Chef's room 1848, mantenendo le caratteristiche della vecchia bottega/locanda che vi era ospitata ancora nel 1848.

"L'idea di costituire l'Associazione Via Rastello - dice Chiara Canzoneri - è partita dall'esigenza di non voler più sentire il solito ritornello: "in via Rastello non ci passa più nessuno", che riempie ancora oggi le bocche di chi non trova il coraggio di investire in questa zona della città.

Così Chiara Canzoneri ha deciso di impegnarsi attivamente per cambiare le cose. "In principio -dice -ho contattato tutti i negozianti, sia quelli con locali sfitti sia quelli con attività aperte convincendoli a mettere in questa prima fase a disposizione le vetrine dei locali per decorarle periodicamente, creando così un museo a cielo aperto. I progetti in cantiere - aggiunge - sono tanti e le proposte che le pervengono altrettante, tanto da dover fare, purtroppo, delle selezioni."

"L'inverno scorso -prosegue Chiara - ogni sabato ci sono state delle piccole iniziative pensate per accogliere turisti e passanti: letture di poesie, musiche, balli. Iniziative che hanno certamente ravvivato il centro storico di Gorizia. Vita in via Rastello."

E sono ancora tante le proposte che l'Associazione tiene in serbo per Gorizia: infatti come ci ha rivelato la Canzoneri proprio in questi giorni stanno già pensando ad un nutrito programma per il prossimo anno. Un barlume di speranza che oggi più che mai conferma la prorompente necessità che Gorizia ha di un ricambio di idee e di menti, soprattutto in vista del 2025. E pensiamo che potrebbero essere mutuate da altre arterie cittadine come Corso Verdi, Corso Italia, la stupenda e oggi un pò dimenticata via Carducci. 


Kevin Cucit e Rossella Dosso

Nelle foto. Da sinistra Valentina Randazzo, Cristina Bragaglia, Chiara Canzoneri, Fabrizia Perco, Sabrina Pellizon, Anna Kusterle. Le altre foto sono tratte dal magnifico book fotografico di Beny Kosic.