LINEA URBANA GORIZIA-CORMONS PARTE LA SPERIMENTAZIONE?

11.11.2019

Il sindaco di Gorizia Ziberna, in consiglio comunale, condividendole pienamente, ha fatto proprie le richieste del giovane rappresentante della Lega Andrea Tomasella e cioè di farsi parte attiva "al fine di definire insieme alle altre municipalità di San Lorenzo Isontino, Mossa, Capriva, Moraro e Farra d'Isonzo e Cormons una proposta che, trasformando il servizio da extraurbano ad urbano, possa consentire la disponibilità continua dei mezzi Apt ad una cadenza oraria ragionevolmente frequente, tra Gorizia, Cormons e Gradisca d'Isonzo".Gorizia3.0 ha insistito con convinzione su questo discorso dei nuovi trasporti pubblici dell'Apt, che possono finalmente connettere nei fatti quella che sarà la nuova provincia di Gorizia che, per merito dei sindaci del territorio e della Regione FVG, sarà ricostituita. Parliamo della trasformazione della linea Gorizia-Cormons da extraurbana a urbana. Quindi siamo felici che il sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna abbia fatto propria la interpellanza di Tomasella. Ricordiamo anche che un'interpellanza analoga era stata già presentata al sindaco di Capriva del Friuli dai consiglieri comunali Rossella Dosso e Luca Michelutti, del comitato redazionale di Gorizia3.0.Ziberna, nel corso del consiglio, ha affermato di averne già interloquito con la nuova presidente dell'Apt Caterina Belletti per quanto riguarda la linea Gorizia-Cormons: dopo aver verificato la percorribilità del tratto stradale - così ha detto il sindaco del capoluogo isontino - partirà la sperimentazione per saggiare la risposta dell'utenza e i costi concreti del progetto, che ha lo scopo di rendere un servizio indispensabile per i cittadini della Destra Isonzo e costruire una sinergia turistica ormai indispensabile nel territorio del Collio Goriziano-Cormonese. 

Gorizia3.0

Nella foto: Gorizia, Cormons, Andrea Tomasella, consigliere comunale di Gorizia e Rodolfo Ziberna sindaco di Gorizia.