LOKANDA DEVETAK A SAVOGNA ...E UNA RICETTA DI GABRIELLA

21.04.2020

Siamo sul San Michele, teatro delle drammatiche battaglie della Prima guerra mondiale. La gostilna Devetak (trattoria, in sloveno) ha una piacevole rustica impronta carsolina. I Devetak hanno la trattoria-gostilna dal 1870, ossia da 5 generazioni. Ora la conducono Avgustin e la moglie Gabriella. Nel 2001 viene recuperata l'osteria originale e nel 2007 completata la locanda, ricavata dalla vecchia stalla, con le 8 camere in vecchio stile del Carso. Da sempre prerogativa delle donne della famiglia, la cucina viene ora seguita da Gabriella e della figlia Tatjana. Ortaggi, spezie e frutta (per confetture e sciroppi) provengono dall'azienda agricola di famiglia. Cucina che rispecchia la storia del Carso, fra culture e tradizioni slovena e austriaca fuse con quella italiana. Menu che segue rigorosamente le stagioni. La Cantina, scavata nella roccia carsica, racchiude un'importante collezione di distillati e 800 etichette di vini provenienti da tutto il mondo, con particolare attenzione a quelli del territorio. Anche la Lokanda Devetak è associata a FVG Via dei Sapori. Ecco una ricetta firmata Gabriella Devetak:

Risotto cremoso con jamar, riso selvaggio e guanciale croccante

Ingredienti per 4 persone:

300 g di riso Carnaroli
150 g di riso nero selvaggio Canada
200 g di formaggio jamar
½ cipolla
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva del Carso
200 ml di vino bianco secco (Friulano)
brodo vegetale
8 fette di guanciale
50 g di Montasio stagionato
200 ml di panna da cucina
una noce di burro

Preparazione:

Tostare il riso con un filo d'olio e la cipolla affettata. Bagnare con il vino e cuocere per 10 minuti.
Intanto bollire il riso nero in abbondante acqua. Scolarlo e unirlo al riso bianco.
Fondere metà del formaggio a parte con un po' di panna da cucina.
Continuare la cottura del riso bagnando con il brodo e aggiungere la fonduta di jamar. Regolare di sale e mantecare con una noce di burro. A cottura ultimata servirlo in un cestino fatto a mo' di frico con il Montasio e il guanciale croccante, passato al forno qualche minuto. Completare con qualche scaglia di Jamar.