LUNETTA GORIZA-VERTOIBA PARTE SEMPRE NON ARRIVA MAI

19.10.2022

Bello e importante il gemellaggio ferroviario tra Nova Gorica-Gorizia e Chemintz, future capitali europeee della cultura auspicato a due voci da Alessandro Puhali e Matjaz Marusic, entrambi impegnati nel Gect. Ci sarà una mostra e mentre ci dichiariamo sfrenatamente propedeutici al 2025, chiediamo a giunta e sindaco se hanno notizie sulla ormai annosa questione della lunetta ferroviaria. Notizie concrete, non illusionismo. La lunetta è la bretella ferroviaria che, secondo un progetto che risale ancora al 2015 (!), collegherà l'esistente linea nazionale Udine- Monfalcone con la linea internazionale Gorizia - Vertoiba - Nova Gorica. La sua realizzazione, a detta dei progettisti e committenti, farà risparmiare per lo smistamento delle merci (dai 45 minuti a un'ora) e la bretella italiana insieme a quella prevista in Slovenia a Vertoiba, consentirebbe di collegare i porti di Trieste e Monfalcone con Lubiana. La "bretella" sancirebbe per una volta seriamente il ruolo di Gorizia quale porta aperta verso est, di cui anche Bruxelles ha più volte riconosciuto l'importanza. Il ripristino del servizio sarà funzionale anche al progetto che vede le due Gorizie capitali europee della cultura nel 2025. Di questo parere è stato recentemente anche il sindaco di Nova Gorica, Klemen Miklavič: "I collegamenti tra le stazioni ferroviarie di Gorizia e di Nova Gorica saranno cruciali in relazione alle manifestazioni della Capitale Europea della Cultura".

E proprio Puhali non più tardi di un mese fa, ha parlato di un "barlume di speranza" per questa fondamentale realizzazione citata -a quanto sembra - dalle FFSS nel settore "Business merci", prefissando il suo completamento per il 2024". Nel marzo 2021 l'onorevole Pettarin dichiarava:: "La lunetta ferroviaria che collegherà le città di Gorizia e Nova Gorica sarà inaugurata nel 2022."Abbiamo quindi qualche dubbio e ci giungono notizie che la questione si sia ancora arenata, anche per il cambio di governo. In Regione si spera ovviamente che nella nuova compagine ministeriale ci sia una maggiore attenzione per i collegamenti via treno che se trascurano nei fatti il Friuli Venezia Giulia, ignorano completamente Gorizia, isolata come non mai.

Quindi chiediamo quali contatti ci siano tra il Comune di Gorizia, la Regione le Ferrovie dello Stato, quali siano le sollecitazioni per questa realizzazione che crediamo continue e documentate. Soprattutto quali siano le risposte dei vertici delle FFSS e i loro impegni concreti, dispensandoci dalla storia dell'orso ovvero del 2025, in cui tutto improvvisamente e miracolosamente sarà pronto. Non ci crede più nessuno. 

Gorizia3.0


Ultimi articoli:

Un anno eccezionale il 2022 a Grado, indimenticabile per molti turisti che hanno goduto di un surplus di divertimento con Grado 130, eccezionale mix di mostre, spettacoli teatrali, concerti, eventi enogastronomici che hanno caratterizzato la stagione da maggio a ottobre inoltrato, consentendo a oltre 30mila visitatori i di scoprire gli straordinari...

Il sindaco Ziberna ha pubblicato un post manifestando entusiasmo per la fresca nomina a sottosegretario dell'"amica Sandra Savino, già prefigurata in campagna elettorale dai vertici di Forza Italia". Savino, per chi ne avesse la memoria corta, è la stessa che nei panni di coordinatrice regionale espulse da Forza Italia sul letto di morte Ettore...

A fine '800 per Tutti i Santi i pasticceri goriziani mettevano in mostra prelibatezze straordinarie che tenevano i bambini incollati col naso alle vetrine: fave da morto, marròns glacès, le rinomate pinze e altri dolci invitanti che gli avventori acquistavano per il giorno della commemorazione dei defunti. I bambini più fortunati riempivano la...

Più il 2025 si avvicina e più si capisce quanto questo evento definito storico ed epocale sia stato affrontato con approssimazione e sufficienza. E non solo dalla parte italiana, ma anche da quella slovena: da entrambi i lati dell'ex confine ci si dibatte infatti per trovare il bandolo di una matassa che non si può esaurire nel manchevole Bid Book,...

Bene l'Autostrada delle Api per il 2025, ma intanto ci si dimentica della vera sfida che affligge Gorizia (e Nova Gorica) per il 2025: il problema della mobilità. Ad oggi, pressoché nessuno ha menzionato la questione e tantomeno, non pretendiamo un piano concreto ma almeno qualche idea per la mobilità integrata per la Capitale della Cultura....

Al peggio non vi è mai fine. All'ultimo consiglio comunale il consigliere di maggioranza Turco perplesso domanda quali formidabili realizzazioni goriziane consentiranno quei milioni di euro di cui puntualmente ci informano sindaco e assessori: "quali sono i progetti - dice Turco - che attengono al PNRR, quali prospettive, dove sono i soldi?". Alle...