MA GORIZIA E’ IMPAZZITA?

28.05.2020

Ma questa città è impazzita o siamo noi "marziani", come in Municipio definiscono chi non è d'accordo? La sinistra, complice e fautrice di quasi tutti gli scippi perpetrati sulla pelle di Gorizia si accorge di essere all'opposizione e mette in risalto frasi del sindaco sull'argomento ospedali, che se effettivamente scritte e/o pronunciate farebbero accapponare la pelle: "Io preferisco pensare che ogni cosa in più ottenga Monfalcone lo ottengono i cittadini dell'Isontino. Altrettanto - dice il primo cittadino di Gorizia - pensa l'amica e collega Sindaco di Monfalcone nei confronti di Gorizia". Siamo felici quindi che Anna Maria Cisint, alla quale tutti, nonostante sia una bellissima donna, attribuiscono notevoli attributi virili, non dispiaccia che Gorizia rinunci al suo storico ruolo di capoluogo. Capoluogo significa da quanto ricordiamo, centro - CENTRO - di servizi di area vasta e non periferia di Nova Gorica, di Trieste o di Udine: nemmeno di Monfalcone, città con la quale andrebbe riscritto un "patto di convivenza". In quest'ottica i servizi sanitari sono essenziali. Gorizia fu in passato, e senza discussioni, l'hub ospedaliero dell'Isontino, aveva una sua Camera di commercio, aveva i suoi musei "provinciali": non è e non ha più nulla di tutto questo. Ma la città è impazzita oppure siamo "marziani"?

Gorizia3.0