Max Busan (1968)

07.02.2020

Vive e lavora a Gorizia. Dopo gli studi all'Istituto d'Arte Max Fabiani di Gorizia, si diploma all`Accademia di Belle Arti di Venezia - sezione pittura - nel 1994. Collabora con l'Associazione Culturale "Prologo" in veste di socio-fondatore. Realizza una serie di stemmi comunali per la Provincia di Gorizia. Partecipa su invito del Comune di Gorizia a rappresentare la città, alla mostra collettiva in occasione del convegno dei comuni gemellati di Friuli Venezia Giulia, Carinzia, Stiria, al castello di Keutschach am See, Carinzia, Austria. 

E' presente a "M M M art ", colonia d'arte, Medana, Slovenia e mostre collegate. Allestisce personali nella Sala del Ridotto del Teatro Verdi di Gorizia, allo Spazio TILT di Cormons,alla Polveriera Napoleonica di Palmanova al "Refettorio Caucigh" di Udine. Partecipa a numerose, importanti, mostre collettive e premi di pittura: alla Casa della Cultura di Deskle (Slo); "12 e 20. Proposte d'Arte Contemporanea all'Auditorium della Cultura Friulana di Gorizia; "Croci - Tracce di miti, sogni di riti" Auditorium San Rocco di Grado; III Biennale Arte Giovani Cattedrale Ex Macello di Padova; "Transiti" Loggia di Porta Udine di Palmanova; "Antemoliti in Torre" Torre Medioevale di Moggio Udinese; "Arte alla nascita" Palazzo Albrizzi di Venezia; "Antemoliti" Studio d'arte EXIT di Gorizia; "Quaranta per Quaranta" Centro d'Arte Grigoletti di Pordenone; XCIV^ Mahaler - Woche a Svecah (Austria); "Signum Est" Audio Video Centra di Nova Gorica (Slo); "Champ 8" Centre Rhenan d'Art Contemporain di Altkirch, Alsazia, (Francia); "Operazioni recenti" Galleria Enoteca La Serenissima di Gradisca d'Isonzo; XXXVII^ Rassegna Regionale d'Arte, Centro Friulano Arti Plastiche di Udine; "Ex Libris d'Autore" Biblioteca Statale Isontina di Gorizia; "Arte in/contemporanea" Centro Polifunzionale di Latisana (Ud); "Contemporanea 98" Galleria Regionale d'Arte Contemporanea "Spazzapan" di Gradisca d'Isonzo; "Intergraf" Centro Friulano Arti Grafiche di Udine; "The affordable art fair" Battersea Park di Londra; "Grenzgangen - Kunst und Kunstler aus Europainschen Grenzgebieten" Kunststation Kleinsassen (Germania); XXIII^ Intart Chiesa di San Francesca Udine; "Giovani artisti all'inizio del Nuovo Millennio", Chiostro del Bramante di Roma: "Ictu Oculi" Caffè Contarena di Udine e Palazzo Dolfin di Pordenone; "3,3,3 Intart" Kunstlerhaus Klagenfurt (Carinzia- Austria).