MERCATO COPERTO, CAOS TOTALE TRE O QUATTRO DOMANDE SUI “LAVORI”

Contrordine compagni! Una classe politica dedita ai selfie e al servizio di dirigenti, senza rispetto per i cittadini tenta una sgangherata marcia indietro sul Mercato coperto. La reazione della gente e di piccoli social come il nostro hanno provocato un cortocircuito. Nelle sale del Municipio e della Cciaa (ex di Gorizia) il caos impera.

Riassumendo: quanto dureranno i famosi lavori che dovrebbero trasformare il nostro gioiello degli anni '20 (!) in un'imitazione tarocca del Mercato coperto di Madrid? 3 anni o addirittura 4 anni, come faceva pensare la famosa lettera con cui si intimava ai poveri rivenditori di sbaraccare? Oppure "solo" 18 mesi come si è affrettato a precisare il sindaco in un recente post su Facebook?

Vai a saperlo: quando su un progetto aleggia lo spettro dell'ex Camera di commercio di Gorizia il mistero è totale, come piace agi autocrati di via Crispi : "noi siamo noi e voi non siete un c...o".

E il pasticcio è fatto. Qualche domandina semplice semplice che proviene anche dagli esercenti che all'interno della struttura resistono al gelo invernale e all'afa estiva, spesso servizi igienici. Quelli provvisori sono arrivati dopo lunghe insistenze (ma non per i clienti) .

  1. il progetto dov'è? Ce lo potete mostrare? Noi poveri cittadini che ogni giorno entriamo in quella sorta di tempio dei prodotti del Goriziano possiamo sapere cosa accadrà?Quanto ci vorrà?
  2. perché quella lettera minacciosa del Comune, proprietario dell'immobile, ampiamente riferita da Il Piccolo del 5 settembre?
  3. e più importante: la questione Mercato coperto non riguarda per noi soltanto la sbandierata ristrutturazione dei Wc che comunque sono ancora chiusi al pubblico (sic), ma il ruolo stesso di Gorizia quale capoluogo di qualcosa, in questo caso una vasta zona di produzione agricola di nicchia e di un'enogastronomia d'eccellenza che potrebbe fare la differenza in chiave turistica.
  4. e ancora, tanto per approfondire: come è stato possibile l'apertura di un ipermercato a 50 metri dal Mercato coperto? Perché la Coldiretti ha aperto il suo "mercatino" in via IX agosto e non in questo luogo stupendo ?

GORIZIA3.0

foto: una scultura del grande Messerschmidt : due esemplari degli oltre 40 esistenti sono di proprietà della Fondazione Coronini, ovvero dei cittadini goriziani. La Fondazione Coronini naturalmente non ha risposto ai nostri interrogativi di pochi giorni fa su Villa Frommer e Casa Rassauer. Gorizia funziona così....Non male, peggio.