MERCATO COPERTO, NASCE UN COMITATO

17.09.2020

Mercato coperto: cresce la preoccupazione e i negozianti della struttura organizzano un incontro e passa la proposta di creare un Comitato per la difesa della storica struttura. Obiettivo: "Non si trasloca a nessun costo", e soprattutto fino a quando i problemi che pesano sulla struttura più importante del commercio e della produzione agricola goriziana non siano chiariti.

"Del progetto non si sa nulla - è quanto emerso dall'incontro - solo chiacchiere: ma qualcosa esiste e si parla anche di cifre. Aleggiano cifre: due milioni se tutti i commercianti traslocano in altro luogo; tre milioni se invece si fa a a lotti funzionali". L'incredibile è che il mitico progetto vaga in un nulla onirico, che alcuni dicono dimorare nella testa di Giove, ovvero del primo cittadino.

All'incontro - sembra - anche un rappresentante dell'Ascom che non riesce a spiegare questa sorta di delirio in cui si intrecciano voci di dentro, voci di fuori, ciacole. C'è una lettera del Comune che prefigura un inizio di "lavori". Una cosa certa: il Comune e la Camera di commercio a trazione triestina non si parlano, il che sarebbe da non credere se non fossimo a Gorizia. La città dove tutto è possibile. La destra non sappia cosa fa la sinistra. L'unica cosa certa? La gente è incazzata.

GORIZIA3.0