NICOL TURRI: PROPOSTE INNOVATIVE PER IL TRAFFICO A GORIZIA

10.10.2019

La giovane consigliera comunale Nicol Turri, espressione della comunità slovena di Sant'Andrea, propone innovazioni - tra l'altro gradevoli - per quanto riguarda il traffico a Gorizia. Un progetto innovativo ed esteticamente piacevole che aumenta la sicurezza dei cittadini, segnatamente dei pedoni e degli utenti della strada. Parlando nel dettaglio, la Consigliera Turri propone di sperimentare gli attraversamenti pedonali con strisce in 3d appartenenti alla categoria del 'traffic calming', ovvero alla categoria della moderazione del traffico. Nel caso specifico, grazie alla particolare tecnica con le quali vengono disegnate le strisce sull'asfalto, esse creano un'illusione ottica tridimensionale tale da farle apparire sollevate da terra, rappresentando un ostacolo fisico insormontabile e, di conseguenza, provocando istintivamente l'immediata reazione dell'automobilista che inconsciamente è portato a rallentare la marcia a favore dell'utenza debole (pedoni e ciclisti). Attualmente tali attraversamenti in 3D sono stati utilizzati con successo in diverse città italiane e soprattutto in altri paesi, per citarne uno l'Islanda, posizionati in punti della strada particolarmente critici e pericolosi per i pedoni, con l'obiettivo di far rallentare gli automobilisti, costringendoli a frenare alla loro vista. Parlando a livello di costi - precisa Nicol Turri - si parla di investimenti ridotti, poiché si tratta di stendere semplice segnaletica orizzontale di tre differenti colori, senza alcuna modifica strutturale all'infrastruttura stradale. Ma non è tutto: la consigliera Turri fa presente che, esistono anche delle strisce pedonali "creative", ovvero delle strisce innovative, create "ad inventiva" in base al luogo e al significato che si vuole esprimere: preso atto della candidatura a Capitale della Cultura nel 2025 assieme a Nova Gorica, valutare di coinvolgere altresì gli artisti di strada per creare tali strisce "creative", fatto presente che delle recenti sperimentazioni sono state eseguite a San Martino al Tagliamento. 

Nelle foto: Nicol Turri e un efficace esempio applicato della proposta che porterà al consiglio comunale di Gorizia