PIEDIMONTE E GLI INCONTRI SALTATI

08.11.2021

Ci vuole Gorizia3.0 - e chi altro? - a ricordare a Ziberna esiste anche Piedimonte e c'è un colle denso di verde e di memorie che si chiama Calvario, il vero Parco Naturale di Gorizia, in stato di completo abbandono nonostante i proclami ciclici di alcuni assessori. Dopo aver dato spazio alle richieste del comitato civico Piedimonte-Podgora ci siamo permessi di consigliare di legare la valorizzazione di questo borgo così bello e suggestivo alla Capitale Europea della Cultura. Lo consigliamo all'Erpac, per ora ente gestore dell'evento 2025, non al Comune, che gestisce i selfie.Lapalissiano, visto che il quartiere contiene veri tesori goriziani come ad esempio il Muro delle Cinque Lingue di Alba Gurtner, sintesi mirabile, visione plastica dell'arte e della creatività di un territorio ideale senza confini: il Goriziano.Ma a Gorizia qualsiasi risveglio è lento e denso di misteri e di cose non dette, tra le quali mettiamo il fantomatico incontro tra i rappresentanti del comitato succitato e rappresentanti di Straccis e l'assessora Bellan che doveva tenersi sabato scorso e si dovevano chiarire alcuni punti sulla passerella: 1- perché il ponte è rimasto chiudo per quasi un anno - 2 perché non si è usato il fondo di riserva -3 perché non sono stati previsti trasporti pubblici gratuiti per collegare Piedimonte con Straccis -4 quali sono i tempi e i modi previsti per mettere in totale sicurezza la passerella - 5 quando saranno cominciati i lavori e quanto dureranno.Domande semplici per un'amministrazione normale: provocazioni per quella di Gorizia. Ma sabato la riunione è andata buca; il plenipotenziario per Piedimonte consigliere comunale Walter Bandelj sembra aver proposto una nuova riunione per martedì, saltata anch'essa. Perché? Il motivo sembra derivare dalla contrarietà comunale alla richiesta del comitato di un incontro pubblico e aperto ai giornalisti. E' vero?

Gorizia3.0