PILLOLE DI ECONOMIA: IL PREZZO DEL PETROLIO VA IN TERRITORIO NEGATIVO

20.04.2020

Tante volte a Gorizia si parla della benzina e dell'enorme svantaggio nei confronti delle pompe Slovene, uno svantaggio che ci ha fatto perdere un'enormità in termini di introiti.
Evidentemente non c'è discorso più inerente in questo momento. Per la cronaca, il prezzo del petrolio (WTI) scende in territorio negativo, significando che i produttori pagano per liberarsi delle scorte di troppo. Sì, il Coronavirus è riuscito a provocare anche questo.
Perché? Semplicemente la domanda è crollata come mai prima, mentre la produzione si è ridotta solo di poco. Mettiamoci anche una grandissima dose di frenesia sui mercati dovuta ai contratti in scadenza e la minestra è servita.
La domanda sorge spontanea, ci saranno ripercussioni positive per noi consumatori? Vedremo.
Nel mentre, invece, continuiamo pure a finanziare la guerra in Etiopia, la crisi di Suez ed altre 15 crisi...
Martin Novak - Gorizia3.0