PROBLEMI DI CONTABILITA'? RIVOLGETEVI ALL'UGG...

11.10.2021

Speriamo non sfugga ai goriziani l'inconsistenza delle opinioni giuntali sulla questione Ugg, fallita dopo essere stata uno dei centri motori delle dinamiche sportive e sociali della città: "i tempi sono cambiati" afferma il sindaco, che propone un "suo" Comitato di gestione, solitamente anticamera del solito disastro goriziano. Un Comitato che gestisca le sale per chi "vuole riunirsi senza andare al bar?" "chi vuole organizzare una festa?". Affittiamo.

Ziberna chiude il suo intervento su Il Piccolo con lo strabiliante e/o beffardo invito di rivolgersi all'Ugg se "c'è bisogno di curare la contabilità di una società sportiva": una garanzia, essendo fallita con mezzo milione di debiti.

Affittiamo? Nessun ragionamento da parte del sindaco e dei suoi assessori sulla situazione complessiva delle strutture sportive a Gorizia. Neanche l'ombra di un'idea su come rinnovare una straordinaria vocazione sportiva valorizzando e unendo in una rete dedicata il PalaBigot, lo stadio e il compendio sportivo della Campagnuzza con la sua bella piscina e il Fabretto, lo stadio Baiamonti, la palestra della Valletta del Corno, la palestra della Stella Mattutina, l'Unione Ginnastica. Infine l'aeroporto Duca d'Aosta, le cui vestigia in rovina sembra attendano un affittuario. Disastri. 

Senza scomodare la Grecia Classica e i giochi di Olimpia, lo sport è cultura, forse la forma più popolare di cultura, tanto che in Regione FVG a Tiziana Gibelli, così attenta alle questioni della Capitale Europea 2025 sono stati giustamente affidati i referati dello sport e della cultura. Cultura, benessere, tempo libero, salute e forma fisica... Sul Palasport cadrà presto una pioggia di milioni di euro, prima richieste, poi rigettate, poi subite, con finalità incomprensibili cui proprio il rilancio della vocazione sportiva di Gorizia potrebbe dare un senso.

Un nuovo comitato di salvezza dell'Ugg è l'idea che sta prendendo piede al di là - speriamo - dei selfie e delle sparate pre-elettorali ed è stata proposta da Rinaldo Roldo. Si basa sulla speranza, che ci vede d'accordo, che i goriziani per una volta si uniscano in favore di un serio progetto di rinascita che nei prossimi giorni sarà esplicitato e che secondo noi deve passare anche da un serio e disinterassato impegno di tutte le società e associazioni sportive che operano a Gorizia e dintorni.

I tempi sono cambiati? E' tempo che Gorizia cambi classe dirigente.


Kevin Cucit