PROVE PER UNA GROßE KOALITION: IL PATTO DEI DIECI CAMPANILI

25.06.2021

Si affaccia un nuovo soggetto politico nell'Isontino- molto molto interessante dal punto di vista politico - che tende a rimettere in ordine gli equilibri di potere e si pone come terza forza tra Monfalcone e Gorizia: è la Destra Isonzo che qualche giorno fa ha ufficializzato "Il Patto dei Dieci Campanili" ( vedere il video), firmato dai dieci sindaci di San Floriano del Collio, Capriva del Friuli e Medea, Dolegna del Collio, Cormons, Farra d'Isonzo, Mariano del Friuli, Moraro, Mossa e San Lorenzo Isontino.

"Il patto ha molti aspetti: uno è amministrativo - spiega il sindaco di Cormons Roberto Felcaro - e ci permetterà di rendere più organici alcuni importanti servizi al cittadino, come la riscossione dei tributi, la raccolta dei rifiuti, la polizia municipale e molti servizi alla persona e alle famiglie: un cambiamento di prospettiva importante per la Destra Isonzo un'entità di quasi ventimila cittadini".

"L'altro aspetto non meno importante - spiega Felcaro - è la promozione integrata del Collio, questa zona vitivinicola e di eccellenze gastronomiche nonché turistiche che vogliamo valorizzare con il contributo di tutti gli operatori e di tutte le istituzioni, come la Regione, la Camera di Commercio, il Consorzio Collio, l'Apt, per realizzare in nostro sogno comune del riconoscimento Unesco, in collaborazione con la zona della Brda. E sono felice - aggiunge Felcaro - che il Giro d'Italia farà ben due giri nel centro storico di Cormons"..

Si sta forse configurando una cabina di regia per il territorio vitivinicolo e non solo che rappresenta un tesoro pet tutta la Regione e che nasce giustamente dai rappresentanti eletti: la parola ai cittadini dunque?

"Questa Unione tra eguali e che vede protagonisti comuni di segno politico diverso - rivela Felcaro - è anche un segnale politico che vuole rivendicare le peculiarità e accontentare i bisogni di un territorio che non vuole essere trascurato. In dieci abbiamo più forza anche per un riequilibrio all'interno di quella che sarà la nuova provincia di Gorizia: non ci sono solo Gorizia e Monfalcone. La Destra Isonzo ricomincia a contare."

La composizione politica dei dieci comuni rappresenta in effetti un ensemble stile Prima Repubblica - e lo diciamo con riguardo - che supera contrapposizione ideologiche a favore di una concreta gestione del territorio comune. E'stata favorevole una comune tradizione moderata e pragmatica, sia a destra sia a sinistra, che è segno tradizionale del territorio del Collio e proprio su questa base è stato facile intendersi per i dieci primi cittadini. Un esempio per tutto l'Isontino?


Antonio Devetag