SALITA MECCANICA E TUNNEL DA RIPRISTINARE

16.09.2020

Il tunnel? Doveva congiungere via Terza Armata e via Giustiniani con l'area più centrale ed emporiale di Gorizia, attorno a piazza Vittoria. Ma anche favorire il flusso dal centro citta verso la Slovenia attraverso il valico più rilevante oggi ridotto molto male: la Casa Rossa.

Questa - in secula seculorum - la ratio di Galleria Bombi nel concetto di mobilità cittadina. Peccato che, assolta la funzione di buen retiro per gli immigrati, il tunnel sia diventato un caso di problem solving da quando il Sindaco avrebbe voluto consentire l'accesso alla piazza da via Giustiniani anche agli autoveicoli. Il no se pol ha prevalso e siamo dunque alla situazione odierna: nelle sabbie mobili.

E allora? E allora dobbiamo pensare che la stazione dell'impianto di risalita che collegherà corte Bombi al castello si troverà proprio all'ingresso della galleria, dietro il Kinemax. E che pertanto il tunnel potrebbe risultare funzionale all'accesso all'impianto da parte dei turisti, che si gioverebbero del parcheggio adiacente al suo imbocco per percorrerla a piedi.

Ma anche su gomma. Perché, se il problema - agitato per demonizzare il transito automobilistico - sta nel deterioramento della pavimentazione della piazza, beh: sacrificarne una parte per ricavarne una carreggiata non sarebbe la fine del mondo. Un collegamento diretto con la Slovenia; per gli sloveni un'entrata facile ale centro storico. Sarebbe la fine di una impasse e una almeno relativa soluzione ai tanti problemi di mobilità cittadina.

Ermes Dosso