SALTA IL CONSIGLIO COMUNALE PER LE SEDUTE IN PRESENZA

05.10.2021

Un'altra dimostrazione di trasversalità "contro": il consiglio comunale non si è neppure aperto perché mancava il numero legale, per una protesta a favore del ritorno alle riunioni in presenza, problema sul quale si era aperto da tempo un contenzioso che aveva coinvolto maggioranza e opposizione.

Alla fine solo 17 consiglieri presenti e quindi il presidente del consiglio Cagliari non ha potuto che prendere atto della mancanza del numero legale. Assenti consapevoli Roldo( "era dal febbraio 2020 che non ci riunivamo in presenza: sarebbe ora di tornare alla ragione"), Gentile, Mollica, Hassek, Zotti, Ferrari, Stasi, Picariello, Piscopo, cui si sono aggiunti i consiglieri dell'opposizione (15) tranne Maraz dei 5stelle e il suo collega Macchitella assente per motivi di lavoro.

Il consigliere Alessandro Feri: "Abbiamo aperto i teatri e i cinema possiamo andare al ristorante e non riusciamo più a fare la democrazia in presenza dentro questo palazzo?" Risponde ill sindaco: "E' come se alcune persone che non vogliono recarsi in gita bucassero la gomma del pullman.". Intanto, per risolvere l'ormai annoso problema delle sedute in presenza è stata convocata una riunione dei capigruppo per l'11 ottobre.


Gorizia3.0 

Foto da "Il Goriziano", quotidiano web