SVILUPPO: TRIESTE BENE, UDINE MALINO, GORIZIA PROVINCIA LA PEGGIORE IN ITALIA

29.01.2020

A questo punto sarebbe bene che, non Gorizia3.0 - per l'amor di dio: se ne guardano bene - ma i cittadini goriziani e isontini ricevessero una risposta dagli altrimenti queruli, se non garruli, rappresentanti della nostra poverissima economia: la provincia di Gorizia conquista il triste alloro della peggiore economia non della regione Fvg, ma dell'Italia intera*. Nonostante la Fincantieri. Nell'Isontino sono state chiuse 738 imprese contro 542 "nascite", con un calo dell'1,9 per cento, contro una media regionale del -0,66 per cento. Nello stesso periodo Trieste che ha saputo maturare una propria visione del futuro nella logistica, nella ricerca scientifica, nel turismo e ha segnato un segno positivo, non alto ma significativo: +0,19 per cento.Ora: il problema riguarda tutta la provincia e non solo la città ex capoluogo in procinto grazie alla Regione di ridiventarlo. Ma balza agli occhi la disparità economica tra Gorizia e Trieste, unite da qualche anno in una Camera di Commercio ( chiamata della Venezia Giulia) nell'ottica di una Unione Camerale Regionale mai realizzata, che alla fine ha fatto sparire di fatto soltanto quella di Gorizia: non sarebbe il caso di commentare, analizzare, spiegare queste cifre disastrose?

GORIZIA3.0*Messaggero Veneto del 29 gennaio, pagina 17


Ultimi articoli: