UNA GOVERNANCE PER UNESCO E UE

13.10.2019

Diego Bernardis ex sindaco di Dolegna del Collio è oggi consigliere regionale della Lega e anche presidente della quinta Commissione regionale, che si occupa tra l'altro di affari istituzionali: le recenti decisioni che hanno salvaguardato la nostra provincia e quindi l'identità stessa dell'isontino e il ruolo di Gorizia sono state sostenute con decisione da Bernardis che ha tenuto la barra dritta anche quando le cose stavano prendendo una brutta piega. Fatta la provincia bisogna costruire l'Isontino, fazzoletto di terra che riesce a essere conflittuale. Abbiamo già suggerito alcune proposte concrete, che riguardano soprattutto i trasporti pubblici, ma la cultura e il turismo, legati all'enogastronomia possono essere scommesse assolutamente vincenti. Due progetti sono in partenza per dare dimensione concretamente internazionale alle nostre ottime potenzialità: Collio Brda Patrimonio Unesco e Gorizia-Nova Gorica capitale Europea della cultura. In che modo possono interagire, fare massa critica queste due proposte. Ce lo spiega Diego Bernardis, intervistato da Rossella Dosso di Gorizia3.0.


Sotto riportato il link per il video-intervista: