VENTI MILIONI PER LE SCUOLE GORIZIANE

31.01.2021

Cominciano a funzionare gli enti di decentramento regionale istituiti dalla Regione e propedeutici alle nuove province (Edr): la programmazione dell'Edr di Gorizia per l'edilizia scolastica per il triennio '20-'22 mette a disposizione circa 20,5 milioni di euro e riguardacomplessivamente 33 edifici dislocati nei Comuni che ospitanoscuole secondarie di secondo grado ovvero Gorizia, Monfalcone,Staranzano, Grado e Gradisca d'Isonzo, frequentati da 5500ragazzi.
Vi sono 20 interventi inseriti nel piano e già finanziati confondi europei, del ministero o in parte coperti da risorsedell'avanzo libero dell'Uti per 9,5 milioni di euro.Vi rientrano, tra gli altri, l'adeguamento sismico dell'istituto"Galilei - Fermi - Pacassi" di Gorizia (1. lotto - realizzazionenuova palestra) per 2 milioni di euro e l'adeguamento sismico del Duca degli Abruzzi per 1,4 milioni. Un pacchetto di opere ingentiriguarda il Max Fabiani, interessato da interventi di adeguamentoantisismico, antincendio, sostituzione serramenti, nuovo impiantodi illuminazione e riscaldamento, per un totale di circa 1,7milioni euro. Tre di questi interventi, collegatiall'efficientemento energetico dell'istituto, hanno comportatouna progettazione innovativa, coperta da fondi comunitariPor-Fesr, vincolata all'accesso al conto termico (GSE).
Con oltre 7,2 milioni di euro del bilancio regionale, sultriennale '21-'23, sono invece previsti altri dieci interventi, oltre ad una serie di opere minori ma urgenti, su edificiscolastici di Gorizia, Gradisca di Isonzo, Staranzano e Monfalcone, di cui il più consistente riguarda l'efficientamentoenergetico, con sostituzione dei serramenti e rifacimento dellacopertura, dell'ex Pacassi nel capoluogo. Altre cinque opere per un valore complessivo di 3,7 milioni dieuro sono invece in attesa di finanziamento dal Ministero. Il quadro si completa con gli interventi, anche di piccoledimensioni, a valere su fondi statali Pon per complessivi 500mila euro, che si sono resi necessari per adeguare gli istitutisuperiori alle misure anti Covid.


Gorizia3.0


Ultimi articoli:

Il Piccolo si è preoccupato di contattare il sindaco di Gorizia sull'argomento Mercato Coperto dopo mesi di silenzio dei media - tranne noi di Gorizia3.0: un silenzio doveroso dopo le figuracce dello scorso ottobre e il nostro titolo riporta una domanda retorica che segue un ragionamento pieno di grinze del primo cittadino di Gorizia. Come saprete...

Il Piccolo si è preoccupato di contattare il sindaco di Gorizia sull'argomento Mercato Coperto dopo mesi di silenzio dei media - tranne noi di Gorizia3.0: un silenzio doveroso dopo le figuracce dello scorso ottobre e il nostro titolo riporta una domanda retorica che segue un ragionamento pieno di grinze del primo cittadino di Gorizia. Come saprete...

Se Gorizia e Nova Gorica saranno la Capitale Europea della Cultura sarà anche per merito del borgomastro di Klagenfurt Hans Ausserwinkler che, negli anni '60, gemellando il capoluogo della Carinzia con le nostre due città fu promotore della "frontiera più aperta" nella Cortina di ferro. Un altro episodio da evidenziare in quel Bidbook che appare...

Una sola parola d'ordine ai commercianti del mercato coperto categorica e impegnativa per tutti: silenzio stampa sull'incontro. Camera di commercio di Trieste e comune di Gorizia si vergognano talmente delle figure barbine fatte nelle ultime settimane da essere terrorizzati.
Pochi giorni fa si è tenuto infatti l'incontro tanto atteso tra i...

Una sola parola d'ordine ai commercianti del mercato coperto categorica e impegnativa per tutti: silenzio stampa sull'incontro. Camera di commercio di Trieste e comune di Gorizia si vergognano talmente delle figure barbine fatte nelle ultime settimane da essere terrorizzati.
Pochi giorni fa si è tenuto infatti l'incontro tanto atteso tra i...

Terrorizzati dalla reazione scatenata anche su questo social da uno dei peggiori pastrocchi goriziani degli ultimi anni, ovvero gli enigmatici lavori che avrebbero dovuto sconvolgere il Mercato coperto, ecco che con le pive nel sacco, il megadirettore della CCIAA triestina Medeot accompagnato dall'assessore al commercio Sartori hanno ribaltato la...