FORMAGGI SUPERLATIVI DA ZOFF DI BORGNANO 

31.10.2021

Giuseppe Zoff è uno dei rarissimi produttori isontini di formaggi, che ricava direttamente dal latte del suo allevamento di circa settanta vacche che ha sede a Borgnano, la frazione di Cormons contigua al comune di Medea, località Borg da Ocjs. In un luogo delizioso, ai piedi del colle, Zoff ha realizzato anche un attrezzato agriturismo con cinque camere spaziose e ben arredate, dotate di servizi, che dispone anche di una sala per abbondanti colazioni in cui il piatto forte è rappresentato da prodotti derivati dal latte. 

Vivere la campagna vera , quella di un tempo sembra essere il motto per i suoi ospiti, soprattutto tedeschi e austriaci, ma non mancano gli italiani ( "Molti vengono dalla Toscana", dice meravigliandosi un po') che vengono a passare un week end o una settimana per depurarsi dalle tossine della città. Nell'ampio cortile che fa da ingresso all'agriturismo si vedono faraone, oche, tacchini, galline; intorno prati verdi, filari di viti un panorama che abbraccia il Collio cormonese. 

I formaggi li produce insieme alla moglie Patrizia, anche lei un passato del tutto diverso : "Ero impiegata - dice come ricordando tempi remotissimi - al comune di Cormons, ma oggi mi dedico completamente a questa bellissima attività: ho cambiato vita e non me ne pento" e sono per freschezza e genuinità delle vere chicche per qualsiasi buongustaio. Intanto lo yogurt: quando lo si assaggia ci si dimentica di quello in vendita nei supermercati, per quanto possa essere gustoso. Leggerissimo, vellutato, quasi impalpabile se non fosse per il gusto delizioso, dolce e acidulo insieme che lascia in bocca. 

Da non perdere le caciottelle che vengono offerte in ben quattro versioni: quelle fresche, che sanno ancora di latte appena munto, quelle un po' stagionate, che non hanno nulla da invidiare ai migliori formaggi in circolazione, quelle aromatizzate alle erbe ( Timo, Salvia dell'Isola di Cherso, al basilico, al rosmarino) , che uniscono la genuinità dell'impasto con gli odori di un prato in fiore e quelle affumicate, "ideali per insaporire primi e secondi piatti - dice Patrizia - soprattutto gli gnocchi, meglio se di zucca". Ci sono poi stupendi formaggi stagionati, che sono l'ideale per accompagnare piatti di polenta, anche se molti cuochi, i più raffinati, li usano per condire primi piatti della tradizione friulana, al posto del grana. 

Tanto per rimanere orgogliosamente avvinto alle tradizioni le vacche dell'allevamento di Zoff sono Pezzate rosse allevate in modo del tutto naturale. "Abbiamo scelto di allevare i vitelli con il latte materno - dice Giuseppe Zoff- anche se perdiamo qualche litro di latte ma alla fine tutto si traduce in qualità".  

GORIZIA3.0


Altri prodotti:


Gorizia c'è un bellissimo posto che ogni anno attrae molti turisti da tutto il mondo: Oslavia. Un luogo importante anche per l'Ossario in memoria dei caduti della Grande Guerra che oggi non si può visitare poiché chiuso, come tante altre attrattive di Gorizia. Oslavia è un luogo affascinante, immerso nella natura che per le sue forme e i suoi...

Molto dimenticata e vittima anch'essa della prevalenza friulana e ohibò anche triestina: parliamo dell'unica e inimitabile gubana goriziana che è errato paragonare al Presnitz e delirante accostarla quella cividalese.

Comincia la stagione della Rosa di Gorizia: abbiamo un tesoro inestimabile che viene prodotto dalla poca terra coltivabile rimasta nel territorio comunale, che nasce per particolari condizioni climatiche, per le caratteristiche della terra stessa, per una lunga consuetudine e studio sul campo (nel vero senso della parola) di bravissimi agricoltori...

La Rosa di Gorizia, certo, di cui abbiamo scritto e scriveremo ancora: ma c'è un'altra delizia goriziana, per la precisione lucinichese che ci preme ricordare, anche perché in tempi di intensi vagheggiamenti di turismo culturale se n'è parlato poco: il Miele di Lucinico, straordinario prodotto isontino-goriziano, che insieme alla Rosa di Gorizia,...

Accanto al vino, anche l'olio: questo il nuovo progetto di Enrico Coser (proprietario con la famiglia di Ronco dei Tassi di Cormòns, storica cantina del Collio Goriziano), che ha messo a frutto i mesi di forzato rallentamento degli impegni imposti dalla pandemia per impegnarsi in una nuova iniziativa, sempre a contatto con la terra, sempre legata...

La pinza è sicuramente il dolce più tipico della Pasqua a Gorizia (e a Trieste). Tanto che "Bona Pasqua e bone pinze" è l'augurio che oggi (meno di frequente) come ieri si scambiano i goriziani nel periodo della festa più sentita e più antica del cristianesimo. Questo dolce, ora in bella mostra tutto l'anno nelle vetrine delle pasticcerie e...

Giuseppe Zoff è uno dei rarissimi produttori isontini di formaggi, che ricava direttamente dal latte del suo allevamento di circa settanta vacche che ha sede a Borgnano, la frazione di Cormons contigua al comune di Medea, località Borg da Ocjs. In un luogo delizioso, ai piedi del colle, Zoff ha realizzato anche un attrezzato agriturismo con cinque...

Il gusto del bello e del raffinato erano nel DNA del conte Guglielmo Coronini Cromberg (1905 - 1990), ultimo proprietario dell'omonimo Palazzo goriziano, che rappresenta uno scrigno d'opere d'arte, ritratti, arredi, di pregio elevatissimo. Accanto a tali testimonianze, sono custoditi oggetti (soprammobili, porcellane, cristalli, argenti) che ci...