ZONA FRANCA D’EMERGENZA E ZLS MOZIONE BIPARTISAN IN REGIONE

03.07.2020

Zona Franca d'Emergenza e Zona Logistica Semplificata: unanimità in Regione per la mozione bipartisan presentata dai consiglieri Bernardis(Lega) e Moretti(Pd) dopo lunghe e complesse mediazioni tra i vari gruppi politici.

Al centro il "riequilibrio della disarmonia fiscale e tariffaria tra Italia e Slovenia; al centro, leggendo il testo con attenzione, la situazione goriziana, dove "si è creata ormai una situazione insostenibile non solo per "benzina e sigarette" ma per centinaia di piccole e medie imprese, artigiani, partite Iva, "decretando la morte del tessuto socioeconomico per quelle zone dove un vero e proprio confine non c'è, come Gorizia": testuale.

L'armonizzazione economica quindi come strumento essenziale per la ripresa economica di una zona già gravemente in crisi ancora prima del coronavirus, come abbiamo sostenuto più volte con gorizia3.0. Per quanto riguarda la Zona Franca d'Emergenza la mozione "impegna Fedriga e la sua giunta a istituire un tavolo di crisi aperto anche alle categorie economiche, le Camere di commercio regionali, i sindaci dei territori transfrontalieri, per preparare un documento da inoltrare al governo.

Per quanto riguarda la Zona logistica semplificata che interessa soprattutto strutture e infrastrutture portuali si chiamano a raccolta le autorità portuali e strutture trasportistiche (come la Sdag) a formalizzare un protocollo d'intesa da presentare al governo. In regione quindi tra tutte le proposte finora presentate vengono individuate queste due, evidentemente ritenute più concrete e fattibili.

Politicamente, chi vince e chi perde? Viene cassata - almeno in Regione FVG - la proposta di legge della Serracchiani sulla Zes (che riguardava soprattutto Trieste); mentre la proposta della Zona franca d'emergenza di cui abbiamo ampiamente parlato in questa pagina passa all'unanimità, insieme alla ZLS frutto di un'intesa "verderossa" tra l'ex senatrice Fasiolo del PD e la leghista Anna Maria Cisint sindaco di Monfalcone, che non si è lasciata l'occasione per un eventuale e possibile potenziamento di Portorosega.

GORIZIA3.0

Ultimi articoli:

Il Piccolo si è preoccupato di contattare il sindaco di Gorizia sull'argomento Mercato Coperto dopo mesi di silenzio dei media - tranne noi di Gorizia3.0: un silenzio doveroso dopo le figuracce dello scorso ottobre e il nostro titolo riporta una domanda retorica che segue un ragionamento pieno di grinze del primo cittadino di Gorizia. Come saprete...

Se Gorizia e Nova Gorica saranno la Capitale Europea della Cultura sarà anche per merito del borgomastro di Klagenfurt Hans Ausserwinkler che, negli anni '60, gemellando il capoluogo della Carinzia con le nostre due città fu promotore della "frontiera più aperta" nella Cortina di ferro. Un altro episodio da evidenziare in quel Bidbook che appare...

Una sola parola d'ordine ai commercianti del mercato coperto categorica e impegnativa per tutti: silenzio stampa sull'incontro. Camera di commercio di Trieste e comune di Gorizia si vergognano talmente delle figure barbine fatte nelle ultime settimane da essere terrorizzati.
Pochi giorni fa si è tenuto infatti l'incontro tanto atteso tra i...