Politica

Sezione Articoli

Ricapitoliamo: 24 o 25 milioni a Pordenone, Udine e a Trieste. Progetti mirati, occasioni di sviluppo. Diciotto piazzati sul territorio dell'ex provincia di Gorizia e salomonicamente divisi tra i due capoluoghi, Monfalcone e Gorizia. Nove ciascuno. A Gorizia per progetti slegati da una visione d'insieme e che hanno suscitato più di qualche...

Se al primo mal di pancia la maggioranza che governa Gorizia rischia di andare gambe all'aria questa è la conseguenza di una gestione poco condivisa ed arrogante, della mancanza di dialogo con i cittadini, dell'evidente inadeguatezza di molti degli assessori, dell'incapacità di rivendicare un ruolo di protagonista per la città, spogliata come un...

Assisteremo presto alle avvisaglie di un improvvisa cotta per l'Isontino del quale a nessuno fregava niente fino e ieri. Fino a che il direttore del Messaggero Veneto e de Il Piccolo ha sollevato la "questione goriziana", da noi sempre evidenziata. Sindaco non mangia sindaco: noi, insieme a chi ci legge, andiamo avanti. Gorizia langue e sarebbe...

I promotori della petizione contraria al senso unico di Corso Italia a Gorizia hanno emesso un comunicato, che volentieri pubblichiamo: "In questo momento di fermento della politica goriziana ribadiamo la nostra apoliticità. Non vogliamo che la nostra petizione popolare, redatta con lo scopo di ripristinare il doppio senso e chiedere la...

Omar Monastier, nuovo direttore de Il Piccolo e del Messaggero Veneto porta finalmente alla luce una "questione goriziana" non solo intervenendo sulla scricchiolante amministrazione comunale ma resuscitando l'idea di una Provincia di Gorizia.
Oltre a consigliare a Ziberna di andare presto alle urne, nel suo fondo regionale sul quotidiano di Udine,...

Cominciano a funzionare gli enti di decentramento regionale istituiti dalla Regione e propedeutici alle nuove province (Edr): la programmazione dell'Edr di Gorizia per l'edilizia scolastica per il triennio '20-'22 mette a disposizione circa 20,5 milioni di euro e riguardacomplessivamente 33 edifici dislocati nei Comuni che ospitanoscuole secondarie...

Il sindaco di Gorizia si sveglia dopo più di un anno in cui mettiamo in risalto la graduale e inarrestabile decadenza politica, sociale ed economica di Gorizia che si traduce nella perdita del ruolo di capoluogo, che storicamente ha sempre avuto. Gli abbiamo rivolto mille domande, senza ottenere nessuna risposta: la tecnica è quella di nascondere...

Ziberna risponde piccato alla notizia data da alcuni consiglieri comunali circa l'aumento delle indennità per Sindaco e Giunta e dei gettoni di presenza a favore dei consiglieri comunali, promettendo querele anche nei confronti della pagina Facebook Gorizia 3.0. La sua irritazione deriva dal fatto che tali indennità sono determinate - invero -...

Era poco più della metà dell'800 quando dal punto di vista urbanistico e architettonico Gorizia subì una trasformazione profonda a seguito del collegamento del centro cittadino alla ferrovia "meridionale" e la città si espanse verso la nuova stazione ferroviaria.
Se fino ad allora Gorizia si era sviluppata alle pendici sud-occidentali del colle del...

Ci è sembrato dall'inizio che l'iniziativa del senso unico in Corso Italia non avesse senso compiuto e ci chiediamo quali interessi goriziani possa compiacere. E' una complicazione delle cose semplici di qualche studio urbanistico o nasce spontaneamente da Piazza municipio? In ogni caso non ha avuto una bella accoglienza tanto che Giulia Roldo,...

Ci piacerebbe sapere dove e come è stato concepito il progetto che prevede il Corso Italia a senso unico: e anche chi lo ha partorito, così gli chiederemmo: perché? Un senso unico che interesserà e intaserà tutto il Corso fino a sbattere sulla zona pedonale di Corso Verdi, una cesura senza senso della viabilità cittadina. Le perplessità sono tante...

Il senso unico di Corso Italia continua a sollevare polemiche. Non si capisce la necessità dell'intervento, tra l'altro non inserito in un ripensamento globale della viabilità goriziana. Una costrizione del traffico che tra l'altro si infrange contro l'"isola pedonale" di Corso Verdi, che sballa tutto. Raggiungere il centro storico è difficile,...

Pur essendo in gran parte giovani, non siamo sgarzolini come alcuni rappresentanti dell'amministrazione goriziana e tardiamo di brutto a capire il significato di quel senso unico che fa del Corso un insieme di tagliatelle e quadratini fino a interrompersi follemente in prossimità del Caffè Teatro, mandando tutti verso quella Villa Louise, bel...

Omar Monestier, direttore del Messaggero Veneto di Udine e da qualche giorno de Il Piccolo di Trieste è stato tra i pochi a ricordarsi dell'esistenza della Provincia di Gorizia. Nel suo editoriale ha esortato gli eterni duellanti dell'ex capoluogo e della Città dei cantieri a stare insieme, collaborando con il resto della regione e in particolare...

Continuiamo a non capire il senso della decisione del Comune di Gorizia di rendere il Corso Italia a senso unico in entrata senza un ripensamento più generale in merito alla viabilità cittadina. Può darsi che il provvedimento risolva alcuni problemi di viabilità e vivibilità ma manca di una visione d'insieme che dovrebbe partire dall'esame storico-...

I nostri lettori sanno che gorizia3.0 è nato anche per dare anima e corpo al territorio che un tempo fu Provincia elettiva e che alcuni chiamano Isontino, altri Friuli Orientale: noi preferiamo "Goriziano". La Regione FVG ha decretato la ricostituzione delle quattro province regionali e ricordiamo che molti furono i dubbi su quella di Gorizia: le...

I due attori di quella che era la Provincia isontina sono Gorizia e Monfalcone, divise da sempre da una assurda rivalità che ha impedito di valorizzare appieno le potenzialità di questo territorio, che è diventato facile preda degli appetiti dei più potenti vicini, vedi Trieste in primis e Udine. Né Gorizia né Monfalcone, separati, hanno la forza...

Leggiamo un po' in ritardo la paginata peraltro doverosa che il Piccolo dedica al sindaco di Gorizia e, preoccupati, ci chiediamo dove si annidano e soprattutto chi siano tutti i nemici che il primo cittadino evoca a ogni domanda del giornalista Francesco Fain. Chi sono i denigratori dell'ospedale che vive, secondo il nostro, una delle sue stagioni...

Certamente si può dire che questo è stato un anno che ha segnato la storia. Un anno veramente difficile e strano per tutti. Ma da un certo punto di vista è stato anche un 2020 importante, l'anno in cui grazie anche al sostegno di Nova Gorica, Gorizia è diventata Capitale della Cultura Europea per il 2025: un riconoscimento importantissimo.

Provincia di Gorizia senza parlamentari: noi di Gorizia 3.0 avevamo segnalato con forza questo problema fondamentale qualche settimana fa e siamo felici che qualche politico l'abbia portato all'attenzione regionale e nazionale.

A Caval donato non si guarda in bocca, dice un antico proverbio: sono quindi da accogliere con gioia i circa nove milioni che arrivano dalla Regione per Gorizia e che serviranno per rimettere in funzione il PalaBigot, testimonianza archeologica di un glorioso passato sportivo e l'area del mercato all'ingrosso, secondo un progetto che ancora non è...

La Giunta regionale ha predisposto in sede di bilancio un piano triennale da 300 milioni per la realizzazione di opere pubbliche in Friuli Venezia Giulia: circa 3 milioni andranno per il parcheggio nell'area dell'ex mercato all'ingrosso di via Boccaccio, circa 4 milioni e mezzo per rendere finalmente fruibile il Palabigot, per la cui realizzazione...

È di una bruttezza tale da sfiorare il capolavoro. Dalì, Ernst? Dadaismo o surrealismo? Un fuoricontesto demenziale, una sfida al senso comune, crudele sfida alle cipolle di Sant'Ignazio. Un incubo rivestito di moquette verde smeraldo incombe su Piazza Vittoria. Con uno strano gabbiotto accanto, presagio di altre corbellerie.A caval donato non si...