Ultimi articoli

sezione articoli


"Ma Gorizia cosa vuole fare da grande?" Rieccheggia ancora nell'aula sorda e grigia la domanda che la governatrice Serracchiani pose in una seduta del consiglio comunale in cui fu ospitata nel 2013. Un interrogativo cui la "classe dirigente" di Gorizia non sa rispondere. E' lo stesso quesito lo stesso interrogativo che fa ancora oggi il deus ex...

Abbiamo posto all'amministrazione comunale e alle istituzioni goriziane alcuni interrogativi sulla permanenza dei corsi universitari goriziani degli atenei di Udine e Trieste, basandoci non su "voci" ma su preoccupazioni che venivano dallo stesso corpo docente.

O Gorizia riprende in mano i suoi destini e la finisce di farsi guidare da chiunque le stia intorno -Trieste in primis - o il suo futuro è quello che paventiamo da tempo, diventare un paesone di confine. La triste storia di Villa Ritter - simile a quella di Villa Louise - è la cartina di tornasole di quanto andiamo...

Come Gorizia3.0 aveva più volte annunciato dopo Sartori, primo cittadino di Mariano, anche Sergon, sindaco di Capriva del Friuli, è passato a Progetto FVG: aggiungiamo alla lista Roberto Felcaro, sindaco di Cormons e si completa il quadro di nuovi equilibri politici nell'ex provincia di Gorizia, con un centrodestra non più monopolizzato dalla Lega...

La questione ZLS (Zona Logistica Semplificata) che come spiega esaurientemente Martin Novak nell'articolo in questa pagina, partiva da iniziative e riflessioni atte a coinvolgere nel prepotente sviluppo della portualità triestina l'hinterland più prossimo allo scalo tra cui, ovviamente Monfalcone - già compresa in quella che prima o poi sarà la...

Il 18 giugno scorso un serafico Ziberna confezionava a favore delle telecamere di Telequattro uno dei suoi tanti proverbiali annunci farlocchi con alle spalle la passerella, desolatamente sbarrata, che collega Piedimonte alla città.

Dopo i nostri commenti sulla crisi del Polo Universitario di Gorizia, confermati dalla Camera di commercio VG, che si dice perplessa sul fatto di spendere vagonate di euro per una mensa senza sapere le precise intenzioni degli atenei di Trieste e Udine, il problema è stato oggetto di considerazioni polemiche da parte di Rinaldo Roldo prima e poi...

"La mia lingua è il friulano!" ha esclamato il consigliere Zotti prendendo la parola in consiglio comunale intorno ai problemi di illuminazione delle strade cittadine, prontamente interrotto dal presidente cagliari: "Solo sloveno e Italiano". Morta lì?

Ormai è un'abitudine: l'estabilishment goriziano, incapace di affrontare un qualsiasi dibattitorisponde alle sollecitazioni puntuali e precise di Gorizia3.0 indirettamente su Il Piccolo al quale oggi tocca tradurre un mapazzone deliberatorio sull'affidamento dei servizi in una mensa universitaria che non c'è.

Speriamo non sfugga ai goriziani l'inconsistenza delle opinioni giuntali sulla questione Ugg, fallita dopo essere stata uno dei centri motori delle dinamiche sportive e sociali della città: "i tempi sono cambiati" afferma il sindaco, che propone un "suo" Comitato di gestione, solitamente anticamera del solito disastro goriziano. Un Comitato che...

La scommessa di un polo universitario goriziano è stato un grande sogno iniziato dal sindaco Scarano e poi ereditato da tutti suoi successori. Un grande sogno oggi incagliato e non sarà un'assessora col problema di rielezione a fare da interlocutrice sul tema, che va ben al di là della sua esperienza e della sua comprensione.

Il voto è il sale della democrazia e il suo esercizio è un dovere civico, come vuole la Costituzione. O meglio lo era, perché guardando ai dati d'affluenza alle amministrative di domenica scorsa, dove ha votato praticamente un elettore su due, al dovere civico è subentrato un evidente distacco dalla politica.

Comolli invece di risolvere i problemi dell'Ugg abbandona la nave in gran tempesta. E dunque ci chiediamo chi sono coloro che dovrebbero guidare le sorti di questa nostra povera città e che lasciano andare a catafascio realtà importanti, addirittura identitarie come l'Unione Ginnastica Goriziana, un altro fallimento che prova l'inconsistenza della...

Università e benessere animali: quale logica perversa ha consegnato nelle mani della stessa sventurata la cura di quadrupedi e di dottorandi? Ma Gorizia è spassosamente spensierata e l'assessora Gatta, che per quattro anni alla pari dei colleghi giuntali non ha certo brillato per iniziative e realizzazioni, si è risvegliata avvicinandosi le...